L’Autosped riparte da dove si era fermata

Countdown che si avvicina velocemente allo zero per l’Autosped che sabato 9/10 farà l’esordio in campionato ospitando al PalaOltrepo (ore 20,30) l’Alpo Basket Villafranca

Countdown che si avvicina velocemente allo zero per l’Autosped che sabato 9/10 farà l’esordio in campionato ospitando al PalaOltrepo (ore 20,30) l’Alpo Basket Villafranca; per uno scherzo del calendario quindi il primo avversario delle giraffe è lo stesso che nell’ultima gara ufficiale del Bcc della stagione 2020-2021 eliminò le castelnovesi nei playoff. Veronesi che non è fuori luogo definire una sorta di bestia nera per il Bcc che mai è riuscito a battere, tra le mura amiche, la squadra di Soave; d’altro canto la Mep Pellegrini è stabilmente da anni tra le ‘big’ del girone per cui, aldilà delle varie scaramanzie, è proprio oggettivamente difficile riuscire a batterla.

Villafranca che ha cambiato parecchio rispetto allo scorso anno, confermando, tra le senior, solo due giocatrici (la neo capitana Mancinelli, già in passato all’Alpo ed arrivata in corsa dalla A1 di Campobasso a gennaio, e la ex Vitari che, tornata a respirare l’aria di casa, ha disputato un campionato di eccellente livello); con loro confermate anche le under Alessandra Franco, Benedetta Bertoldi e Giulia Pachera cui si è aggiunto l’arrivo della 2006 Anita Franchini. Molti, e di grande livello, sono stati di conseguenza gli arrivi in casa Mep, a cominciare dalla veronese Sofia Marangoni, reduce da una felice serie di stagioni in A1 (le ultime a Campobasso); sempre in cabina di regia è giunta a Villafranca anche la croata Lana Packovski, negli ultimi anni protagonista a La Spezia dopo l’esordio in categoria ad Albino. Avvicinandosi a canestro innesto assai interessante è quello dell’ala classe 2001 Rosignoli, proveniente da una ‘cantera’ assai prolifica quale è quella di San Martino di Lupari mentre nel pitturato gli innesti sono stati quelli dell’ex Faenza Serena Soglia, tra le protagoniste della promozione delle romagnole nella massima serie, e di Nene Diene, ala forte dal lungo palmares (A1 a Livorno, Lucca e Napoli, A2 a Ferrara, Brindisi, Genova e La Spezia).

Un roster forse un pochino meno profondo rispetto a quello del passato ma che ha comunque tutte le carte in regola per garantire un campionato da quartieri alti, come dimostrato anche, in pre season, dalla vittoria nel torneo di Campobasso. In casa Autosped si attende con impazienza l’inizio della nuova stagione, sia per la curiosità di vedere all’opera le new entry castelnovesi sia per cercare di comprendere quale sarà l’impronta di gioco che coach Zara darà alla propria formazione; ovviamente in questo momento della stagione è fisiologico che la condizione non sia ancora ottimale per cui bisognerà andare decisamente cauti con i giudizi.

Purtroppo il percorso di avvicinamento al debutto è stato reso meno agevole da qualche problema fisico assortito e dalla convocazione di Rulli per il raduno ‘lampo’ della nazionale 3 contro 3 in occasione del Festival Dello Sport di Trento, convocazione che costringerà Giulia non solo a saltare gli ultimi allenamenti in preparazione alla sfida ma anche ad un vero e proprio tour de force per poter rientrare in tempo per la partita di sabato. Finalmente si tornerà a giocare di fronte al pubblico che speriamo accorra in buon numero a bagnare il debutto delle nostre ragazze; si ricorda che per accedere al PalaOltrepo sarà necessario essere muniti di green pass.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here