Serie A2: Alpo gradimento per l’Autosped Castelnuovo Scrivia

Vittoria all'esordio in campionato sfatando finalmente il tabù Alpo

serie-a2-alpo-gradimento-autosped-castelnuovo-scriviaSfata finalmente il tabù Alpo, mai battuto in precedenza tra le mura amiche, l’Autosped che bagna con una vittoria meritata l’esordio in campionato; il +5 finale, anzi, sta probabilmente un po’ stretto alle giraffe che dopo aver dominato la sfida per larghi tratti, raggiungendo margini di vantaggio piuttosto cospicui (anche +19) hanno però seriamente rischiato, nei 10′ finali, di farsi raggiungere dalle mai dome ospiti, brave a rimettere quasi in piedi una situazione che sembrava ormai compromessa.

Coach Zara deve rinunciare a capitan Colli, ferma ai box per un problema fisico e seduta a bordo campo a fare il tifo per le compagne, e schiera in avvio Bonasia, Bonvecchio, De Pasquale, Rulli e Gatti mentre Soave replica con Marangoni, Packovski, Mancinelli, Vitari e Soglia; dopo il 2-0 esterno firmato Mancinelli il match diventa ben presto un monologo castelnovese con le giraffe a fatturare un 14-1 maturato grazie ai canestri di Gatti ed alle triple di Bonasia e De Pasquale.

L’allenatore ospite prova a sparigliare le carte con l’ingresso di Nene Diene che, in effetti, prova tenere a galla le venete ma sono ancora Gatti, De Pasquale e D’Angelo, dalla lunetta, a spingere la fuga del Bcc, a +14 al 10′ (21-7). Autosped a secco nei primi minuti della seconda frazione ma senza pagare praticamente dazio visto che Alpo riesce a mettere a segno un solo canestro; se Villafranca continua a faticare a trovare il fondo della retina anche le percentuali delle nostre ragazze cominciano a calare sensibilmente ma un paio di siluri di una De Pasquale on fire firmano il massimo vantaggio interno sul 27-9. Un primo, timido, tentativo di recupero da parte della Mep (28-14) viene stoppato da D’Angelo e Bonasia (35-17) ma un gioco da 3 punti di Marangoni prima della sirena manda le due formazioni alla pausa sul 35-20.

Anche all’uscita dall’intervallo le castelnovesi sembrano aver le mani fredde ma anche in questa circostanza senza subire particolari danni viste le perduranti difficoltà offensive delle veronesi; anzi, grazie ad un gioco da tre punti di Rulli e ad una tripla di Bonvecchio, l’Autosped si issa addirittura sul +19 (41-22) dando la sensazione di poter ammazzare l’incontro; sensazione che però non trova conferme nei minuti successivi perchè nonostante un altro tracciante di De Pasquale Alpo ricuce un pochino il distacco cosicchè il divario tra le due compagini al 30′ è il medesimo di metà gara (45-30). Ospiti però che, sulle ali del piccolo recupero operato, aprono la frazione finale determinate a riaprire la contesa; arriva così un pesante 11-0 esterno che rimette tutto in discussione (45-41) quando mancano ancora 5′ al termine.

E’ Bonasia ad interrompere il digiuno offensivo delle giraffe, restituendo un po’ di ossigeno alle giocatrici di Zara; il successivo gioco da 3 punti di Bonvecchio sembra, ancora una volta, tarpare le ali al tentativo di recupero delle venete (50-41) che infatti per alcuni minuti non riescono più ad andare a segno. Marangoni e Mancinelli provano un ultimo, disperato assalto ma è Bonvecchio, dai 6,75, a far scorrere i titoli di coda con gli ultimi punti delle ospiti che servono solo a ridurre il passivo al suono della sirena che sancisce la legittima vittoria castelnovese.

Per almeno 30′ la prova delle giraffe è stata sicuramente positiva, con un primo quarto scoppiettante in fase offensiva, con una prova solida a rimbalzo (49-29 il computo totale) e con una difesa che in tutti e tre i parziali è riuscita a limitare le temute bocche da fuoco ospiti, concedendo loro solo 30 punti; negli ultimi 10′, vuoi per l’inevitabile scotto pagato alla stanchezza (l’assenza di Colli ha oltretutto ridotto le rotazioni a disposizione di Zara) vuoi per il fatto che la rimonta delle avversarie (che, va ricordato, sono sempre una formazione di eccellente livello) ha tolto fiducia e tranquillità alle nostre ragazze, rendendo tutto più complicato, l’Autosped è andata in difficoltà ma alla fine è arrivato comunque il meritato successo, giunto oltretutto contro una squadra che, di sicuro, a fine stagione vedremo tra le prime 4-5 del girone.

La felicità per il positivo esordio delle giraffe va a braccetto con la soddisfazione per la buonissima risposta del pubblico che ha garantito un bel colpo d’occhio al PalaOltrepo, oltre ad avere sostenuto e spinto le ragazze di casa con il loro tifo; un sentito grazie a tutti i presenti, sperando di rivederli ancora numerosi anche ai prossimi appuntamenti casalinghi. Chapeau Giraffe!!!

Autosped Bc Castelnuovo Scrivia – Mep Pellegrini Alpo Basket 53 – 48 (21-7, 35-20, 45-30)
Autosped: Carbonella, D’Angelo 4 (1/2 da 2), Bracco, Rulli* 3 (1/5, 0/1), Bonasia* 10 (1/5, 2/5), Castagna, De Pasquale* 15 (0/3, 5/9), Bernetti, Bonvecchio* 11 (1/5, 2/5), Bassi, Francia, Gatti* 10 (4/7 da 2)
Allenatore: Zara F. Ass. Maresca, Pavia, Martinelli
Tiri da 2: 8/28 – Tiri da 3: 9/23 – Tiri Liberi: 10/12 – Rimbalzi: 49 14+35 (Gatti 13) – Assist: 15 (Bonasia 8) – Palle Recuperate: 5 (Bonasia 2) – Palle Perse: 26 (De Pasquale 7)
Alpo: Marangoni* 12 (5/10, 0/3), Packovski* 6 (1/5, 0/3), Rosignoli 5 (1/3, 1/4), Pachera, Diene 7 (2/6, 0/1), Soglia* 3 (0/4, 1/2), Bertoldi, Vitari* 3 (1/3, 0/1), Mancinelli* 8 (4/8, 0/3), Franco 4 (2/3 da 2), Franchini.
Allenatore: Soave N. Ass. Dotto, Saviano
Tiri da 2: 16/42 – Tiri da 3: 2/17 – Tiri Liberi: 10/15 – Rimbalzi: 29 9+20 (Packovski 6) – Assist: 8 (Mancinelli 4) – Palle Recuperate: 12 (Diene 4) – Palle Perse: 12 (Vitari 3)

PH: Marco Picozzi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here