Al via il 20 gennaio la seconda stagione dello spazio teatrale dell’Accademia dei Folli

Spettacoli al Teatro Studio Bunker

20-gennaio-seconda-stagione-spazio-teatrale-accademia-folliTORINO – Giovedì 20 gennaio prende il via Teatro Studio Bunker ANN02, la seconda stagione di musica-teatro dello spazio teatrale della compagnia torinese Accademia dei Folli.

Inaugurato a febbraio 2020, il Teatro Studio è situato all’interno del Bunker (in via Paganini 0/200), da anni una vera e propria fucina di espressione creativa che accoglie numerosi progetti artistici, culturali e ricreativi.

Il cartellone: 13 spettacoli, 6 nuove produzioni, 44 repliche.

Obiettivo dell’Accademia dei Folli è richiamare il concetto di teatro popolare nella sua nobile accezione: un luogo di dialogo, di scambio, di riflessione collettiva e di divertimento condiviso. Il cartellone del 2022, sotto la direzione artistica di Carlo Roncaglia, vede in programma da gennaio a dicembre 13 produzioni – di cui 6 nuove – tra teatro e musica-teatro, 4 lezioni-spettacolo sulla storia del teatro e 2 appuntamenti speciali con gli allievi della scuola di teatro, per un totale di 44 repliche.

La prosa: Manzoni, Shakespeare e Collodi rivisitati in chiave moderna.

Una delle caratteristiche peculiari della Compagnia è la rivisitazione in chiave moderna e pop di grandi classici. Quest’anno in scena I promessi sposi on air (dal 20 al 23 gennaio) dove i personaggi del romanzo manzoniano prendono vita davanti al loro stesso creatore per confrontarsi con lui a viso aperto, restituendo al pubblico un’immagine tutt’altro che paludata di questo superclassico, definito da Umberto Eco “il cinema prima del cinema”.

A febbraio, dal 10 al 13, è la volta di Shakepeare: Un altro sogno di una notte di mezza estate, liberamente ispirato al capolavoro del drammaturgo inglese, è un omaggio al teatro, a quel mondo evanescente e provvisorio perennemente in equilibrio tra l’essere e il non essere.

Dal 10 al 13 novembre una nuova grande produzione, trasposizione teatrale della favola italiana più famosa del mondo. La versione di Pinocchio ideata da Carlo Roncaglia – in bilico come sempre tra musica e teatro – è una lettura che mira ad evidenziare l’aspetto più dark delle avventure del celeberrimo burattino di legno. I personaggi, tratteggiati a tinte forti, trascinano il pubblico in un mondo popolato da figure inquietanti e grottesche: una galleria di freaks, un circo di fine Ottocento. Teatro, musica dal vivo e sonorizzazione, giochi d’ombre e marionette dialogano sapientemente in questo particolarissimo allestimento.

Guerra e Resistenza, con omaggio a Beppe Fenoglio.

Particolare attenzione, come sempre, è dedicata al ricordo del periodo più buio del XX secolo: giovedì 27 gennaio, in occasione del Giorno della Memoria, è di scena Con i nostri occhi, una lettura di brani e testimonianze – con commento musicale – di chi ha vissuto la terribile esperienza dei lager. Il 21 e il 22 aprile, in occasione del centenario della nascita di Beppe Fenoglio, i Folli portano in scena un’altra nuova produzioneOver the rainbow, spettacolo di musica-teatro tratto dal romanzo Una questione privata, pubblicato postumo nell’aprile del 1963, due mesi dopo la morte dell’autore.

Gli appuntamenti musicali

Da alcuni anni l’Accademia dei Folli sta lavorando a un progetto chiamato Portraits: una galleria di ritratti, dipinti con note e parole, di alcuni dei più importanti rappresentanti della musica moderna italiana e internazionale. Ogni spettacolo è un viaggio alla scoperta delle loro storie, della loro poesia, dei loro mondi.

A marzo, in 4 repliche (18, 19, 25 e 26 marzo) la Compagnia racconta la storia di B.B. KingUna notte in blues è uno spettacolo che ripercorre i primi anni di una carriera durata oltre sessant’anni del re assoluto del blues. A maggio dall’America si torna in Italia con Animesalveun nuovo viaggio nell’universo poetico e musicale di Fabrizio De Andrè. Tra ladri, assassini e prostitute i Folli raccontano, con le parole e le note di Faber, storie che indagano tra le pieghe più recondite dell’umanità. In scena il 6, il 7, il 13 e il 14 maggio Il 16 giugno debutta un altro nuovo portrait: Buonasera Signor G, dedicato alla poesia e alla musica del maestro Giorgio Gaber. Lo spettacolo viene replicato anche a ottobre, in 4 serate (21, 22, 28 e 29).

Dal 15 al 18 dicembre Fred dal whiskey facile è un tributo a Buscaglione. Cinque donne dell’artista torinese – tutte interpretate dalla stessa attrice, Giovanna Rossi – si avvicendano sul palco: ognuna ha qualcosa da dire su Fred, ognuna pretende di averlo capito meglio delle altre. Intanto il fantasma dell’artista aleggia sul palco e fa le due cose che gli riuscivano meglio: cantare e bere, non necessariamente in quest’ordine.

Gli spettacoli itineranti

Con l’estate i Folli si spostano all’aperto, nell’area esterna del Bunker, con due nuovi spettacoli itineranti a tappe, dove a ogni postazione corrisponde una scena, un dialogo, un piccolo quadro musical-teatrale. Il 14 luglio l’area esterna del Bunker ospita la Notte bianca a luci rosse, un divertente viaggio nella letteratura erotica, dai miti dell’antica Grecia alla Venezia del Settecento. Il 28 luglio con Titanic i Folli fanno emergere, dal fondo dell’oceano, le storie intime e personali dei passeggeri del più lussuoso piroscafo della storia, dai due amanti irlandesi in fuga che sognavano di sposarsi oltre oceano al re del rame e all’inventrice della biancheria sexy: tutti ignari del proprio destino.

BIGLIETTI

In prevendita online su www.oooh.events

intero: €10 + diritti

ridotto under 30: €8 + diritti

 

In cassa

intero: €15

ridotto under 30: €10

 

Info e prenotazioni

prenotazioni@accademiadeifolli.com

+39 345 6778879

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here