Concerti della domenica di Alba e Bra, gli appuntamenti del 20 settembre di Bacco&Orfeo

Alba e Bra ospitano dei bellissimi appuntamenti musicali per domenica 20 settembre

La domenica 20 settembre nella Chiesa di San Giuseppe ad Alba alle 11 si apre in compagnia di Dino De Palma al violino e Claudia D’Ippolito al pianoforte, in un’interessante programma con Stili a confronto nell’800 europeo, da Brahms a Grieg, da Saint-Saëns al virtuosismo operistico dell’epoca. Al pomeriggio a Bra l’Ensemble Tangueando ci porterà, con lo strumento principe del tango argentino, il bandoneòn, in un programma alla scoperta del genio argentino per la presentazione dell’ultimo CD monografico dell’ensemble.
Al termine dei concerti un brindisi con i vini dell’Azienda Agricola Romaldo Greco di Seclì (LE).
Domenica 20 settembre 2020, ore 11
Chiesa di San Giuseppe, Alba
Stili a confronto
Dino De Palma violino
Claudia D’Ippolito pianoforte
Programmazione Puglia Sounds Tour Italia 2020/2021 – REGIONE PUGLIA FSC 2014/2020 Patto per la Puglia – Investiamo nel vostro futuro
Johannes Brahms 1833-1897
dalla Sonata F.A.E.: Scherzo
Edvard Grieg 1843-1907
Sonata n. 3 in do minore per violino e pianoforte, op. 45
Allegro molto ed appassionato
Allegretto espressivo alla romanza
Allegro animato
Camille Saint-Saëns 1835-1921
Danse macabre in sol minore, op. 40
Umberto Giordano 1867-1948
da Fedora: Intermezzo
AA. VV.
Medley su arie d’opera
Dino De Palma, terminato con lode il corso accademico di Violino e col massimo dei voti quello in Viola, si è laureato con 110 e lode in Lettere. La sua carriera di solista e camerista lo ha portato ad esibirsi in tutto il mondo in sale e teatri prestigiosi, spesso al fianco di artisti del calibro di Uto Ughi, Enrico Dindo, Jerry Lewis, Bart Bacarach, Liza Minnelli, Charlie Haden, Roberto Benigni, Vittorio Gassman, Andrea Bocelli, Placido Domingo. Violino di spalla dell’Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari, della Filarmonica Marchigiana, dell’Orchestra da camera di Bologna, Prima viola nell’Orchestra del Teatro la Fenice di Venezia e del Teatro Regio di Parma, ha collaborato con le orchestre sinfoniche della RAI di Roma, Torino e Napoli, con Solisti aquilani, Filarmonici di Roma, Orchestra da camera di Santa Cecilia di Roma, Solisti Dauni, ecc. Ha inciso per BMG, Bongiovanni di Bologna, Velut Luna di Padova, Amadeus. Già docente all’Università di Foggia, ai corsi dell’ISMEZ, ai corsi internazionali di Lanciano, insegna al Conservatorio di Foggia ed è visiting professor alla Sungshin University di Seoul.
Claudia D’Ippolito si è diplomata in Pianoforte al Conservatorio di Bologna con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore e lì ha conseguito il Diploma accademico di II livello con 110 e lode. Ha studiato con Agostini e Barbalat e si è perfezionata con i Rattalino, Ballista, Gulyak, Vernikov, Meunier, Corti, Specchi, Baraz, Janowski. Ha ottenuto riconoscimenti in vari concorsi, tra cui il Premio Magone (2004). Ha tenuto recital solistici e cameristici in vari teatri e sale da concerto in Italia e all’estero (Germania, Francia, Repubblica Ceca, Croazia, Repubblica di Malta). Nel 2003 e nel 2007 ha eseguito il Concerto op. 15 n. 1 di Beethoven accompagnata dall’Orchestra del Conservatorio “G.B. Martini” a Bologna e nel 2010 si è esibita con il Concerto in fa minore di Chopin nella Biblioteca storica della Basilica di S. Francesco di Bologna. Ha collaborato diverse volte con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna e con l’Orchestra Mozart sotto la direzione di Claudio Abbado. Svolge un’intensa attività concertistica e didattica.
Domenica 20 settembre 2020, ore 16.30
Chiesa di Santa Chiara, Bra
Tangueando
Giovanni Miszczyszyn flauto
Ezio Borghese bandoneòn
Enrico Gianino pianoforte
Astor Piazzolla 1921-1992
Estaciones porteñas
Primavera porteña
Verano porteño
Otono porteño
Invierno porteño
Revirado
Oblivion
Preparense
Adios nonino
Giovanni Miszczyszyn, diplomatosi al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino sotto la guida di Arturo Danesin, ha approfondito la conoscenza della prassi esecutiva della musica del ‘700, studiando parallelamente il flauto traversiere, con Barthold Kuijken e con Pierre Sechet. Ha continuato lo studio dello strumento moderno con Peter Lucas Graf presso l’Accademia Internazionale Superiore di Musica “Lorenzo Perosi” di Biella conseguendo il diploma di perfezionamento nel 1988. Ha partecipato a masterclass con Aurele Nicolet, Maxence Larrieu e Jean Pierre Rampal. Premiato in concorsi nazionali e internazionali, ha collaborato, fra l’altro, con Nigel Rogers, Fabio Biondi, Enrico Parizzi, Gaetano Nasillo, Jason Paras, Danilo Costantini, Gian luca Cagnani, Federico Longhi, Oscar Alessi, Bruno Praticò, Silvio Bresso, Giuseppe Zambon, Francesca Scaini, Angelica Cathariou e Giacomo Fuga. Ha suonato in numerose orchestre sotto la direzione di Marcello Rota, Janos Acs, Mario Lamberto, Raffaele Napoli, Mario Braggio, Tonino Battista, Nigel Rogers, Herberth Hant, Marco Guidarini, Alberto Peyretti, Andrea Molino, Alicia Terzian, Aldo Brizzi, Enzo Ferraris, Emanuel Siffert ed altri. Ha effettuato tounèes in Francia, Germania , Svizzera, India , oltre che in Italia. Ha registrato un ciclo di 20 trasmissioni sugli strumenti musicali e numerose registrazioni musicali per la RAI Radiotelevisione Italiana, la Radio della Svizzera Italiana. Ha progettato e coordinato la realizzazione di un CD di musiche inedite del Capitolo della Cattedrale d’Aosta per Stradivarius. Ha registrato per la casa editrice VideoRadio.
Dal 1981 é Docente di Flauto e Musica da camera presso il Conservatoire della Valle d’Aosta.
Ezio Borghese ha iniziato lo studio della fisarmonica nel 1977 presso la scuola fondata da Berto Berti. Ha partecipato a diversi concorsi musicali, sia come solista, sia in formazione duo di fisarmonica – categoria nella quale ha ottenuto il primo premio al Concorso Internazionale Città di Lecco nel 1984 – sia in formazione orchestrale. Fa parte del sestetto di fisarmonicisti Akkordeon Ensemble (complesso vincitore, nel 1997, del Primo premio assoluto al XXII Concorso internazionale “Città di Castelfidardo” nella categoria riservata ai gruppi cameristici) con il quale svolge un’intensa attività concertistica in tutta Italia. Con questa formazione ha realizzato nel 2003 il CD Akkordeon Ensemble. La passione per il bandoneón nasce successivamente; studia da autodidatta e si affina con musicisti professionisti come William Sabatier, Guillermo Destaillats e Alfredo Marcucci. Come bandoneonista ha suonato per l’associazione musicale Aostango, nella rassegna Kind of Jazz 2006 ad Aosta, in numerosi concerti con l’Akkordeon Ensemble, con Tangueando, come Bandoneon Solo e con la Orchestra di Tango argentino “Tipica Marcucci”, di cui fa parte stabilmente dal 2006.
Enrico Gianino, diplomatosi in Composizione nel 1997 al Conservatorio “G. Verdi” di Torino sotto la guida di Silvana Di Lotti e Gilberto Bosco, studia parallelamente Pianoforte con Roberto Cognazzo, Andrea Genovese, Maria Luisa Pacciani e poi con Umberto Santoro, diplomandosi brillantemente presso il Conservatorio “G.F. Ghedini” di Cuneo. Consegue il diploma di Strumentazione per banda presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma sotto la guida di Andrea Saba.
Svolge un’intensa attività di pianista accompagnatore collaborando con cantanti lirici e solisti come Steven Mead, Ian Bousfield, Marco Pierobon, Fabrice Moretti, Alessandro Fossi, Federico Longhi, Luciano Meola, Natalino Ricciardo ed altri. Ha collaborato con l’Orchestra dell’Alfateatro, con il Coro lirico Orpheus di Rivoli, con l’Orchestra Sinfonica Giovanile del Piemonte ed è stato scelto da Giancarlo Gazzani come assistente al corso di Big Band e Arrangiamento tenutosi nell’ambito dei seminari estivi di Siena Jazz. Ha suonato con Tommaso Lama, Furio Di Castri, Piero Leveratto, Roberto Regis, Diego Borotti, Luigi Reggio, Nicola Muresu, Aldo Mella, Alessandro Minetto, Laura Conti e numerosi altri. Ha fatto parte della Swing Society Orchestra e della The Moraine Big Band. Pianista e tastierista del Quincy Blue Choir, formazione gospel diretta da Paola Mei, recentemente ha suonato con vari artisti di fama internazionale come Joey Blake, Alberto Marsico, Gegè Telesforo, Ciro Caravano (Neri Per Caso) e altri. Collabora come pianista accompagnatore con varie istituzioni musicali e ha insegnato alla Suoneria di Settimo Torinese, presso l’Associazione Culturale Artistica di Quincinetto e al N.A.M. di Milano.
Biglietteria e prenotazione posti
L’ingresso ai concerti segue le normative sanitarie vigenti:
Le prenotazioni devono essere effettuate inviando una mail a: simona.dellavalle@smcm.it indicando i propri dati e un numero di telefono di riferimento.
Pagamento diretto il giorno del concerto presso il tavolo di accoglienza all’entrata.
Abbonamento ai 6 concerti di Alba (con posto riservato): 21 euro
Abbonamento ai 6 concerti di Bra (con posto riservato): 21 euro
Abbonamento riservato agli Amici di Alba Music Festival: 15 euro (valido per i concerti di Alba e Bra), per diventare Amici consulta www.albamusicfestival.com nella sezione relativa.
Ingresso singolo fino a esaurimento posti e prima del concerto in caso di disponibilità: 10 euro.
Ingresso gratuito per i minori di 10 anni.
Viene data priorità di prenotazione agli Amici di Alba Music Festival e agli abbonamenti.
Le prenotazioni degli ingressi singoli verranno confermate telefonicamente entro il venerdì precedente al concerto. Visto il numero limitato di posti, l’accettazione e conferma della prenotazione avverrà secondo ordine cronologico. Nel caso di rinuncia alla prenotazione già effettuata tramite abbonamento, chiediamo gentilmente di segnalare la disdetta tempestivamente tramite email a simona.dellavalle@smcm.it, per poter accogliere altri spettatori interessati al concerto.
Informazioni
info@albamusicfestival.com
www.albamusicfestival.com
tel. +39.0173.362408
Associazione Incontri Musicali Internazionali CF 02986810048
Con il suggestivo incontro tra il dio della musica e quello del vino, Alba Music Festival presenta, con la direzione di Giuseppe Nova e la collaborazione artistica di Giacomo Platini, la XV edizione di Bacco&Orfeo, i Concerti della domenica di Alba e Bra: la grande musica in compagnia del grande vino.
I dodici concerti, previsti nella primavera 2020, sono stati riprogrammati dal 30 agosto al 4 ottobre per sei domeniche consecutive: alle ore 11 nella Chiesa di San Giuseppe ad Alba, in collaborazione con il Centro Culturale San Giuseppe, e al pomeriggio, alle ore 16,30, nel Coro della Chiesa braidese di Santa Chiara.
Saranno straordinarie occasioni per trascorrere un’intera giornata tra Langhe e Roero all’insegna della musica, con artisti di notorietà internazionale, partendo da Giuseppe Nova, direttore artistico del Festival al Klaviol Trio, a Sang Eun Kim, Luigi Giachino, il Trio Pierre Louys, Dino De Palma, l’Ensemble Tangueando, I solisti dell’Orchestra Giovanile Filarmonici Friulani, Maristella Patuzzi, Andrea Bacchetti, Franco Mezzena e molti altri, con repertori di grande interesse che toccano tre secoli di musica, da Bach al ‘900 di West Side Story, con alcuni camei dedicati a Ludwig van Beethoven, doveroso omaggio al genio di Bonn, del quale ricorrono i 250 anni dalla nascita e a Astor Piazzolla, del quale ricorrerà l’anno prossimo il centenario della nascita.
Al termine di ogni concerto della durata di circa 50 minuti, sarà offerto un calice di vino: un’occasione conviviale, pur nelle limitazioni e nel rispetto di quanto previsto dalle normative in corso, per l’incontro tra artisti e pubblico, per conoscersi e condividere il piacere dell’arte. Ogni domenica sarà quindi dedicata ad un differente produttore con ospiti da tutta Italia; quest’anno Cuvage di Acqui Terme AL, la Cantina di Casorzo AT, la Tenuta Conti Zecca di Leverano LE, l’Azienda Agricola Podere Magia di San Polo D’Enza RE, l’Azienda Agricola Romaldo Greco di Seclì LE, la Casa vinicola de Puppi di Moimacco UD.
I concerti saranno introdotti dal musicologo Dino Bosco e i dopo concerto saranno commentati dal sommelier e giudice internazionale Ico Turra.
Programma artistico
27 settembre
Alba, Chiesa di San Giuseppe ore 11
Ludwig e Amadé
Andrea Rucli pianoforte
I solisti dell’Orchestra Giovanile Filarmonici Friulani
Pietro Savonitto oboe, Francesco Cristante clarinetto, Andrea Mancini corno, Alessandro Bressan fagotto
Musiche di Mozart, Beethoven
Al termine del concerto un brindisi con la Casa vinicola de Puppi di Moimacco UD
Bra, Chiesa di Santa Chiara ore 16.30
Zingaresca
Maristella Patuzzi violino, Andrea Bacchetti pianoforte
Musiche di Bartók, Saint-Saëns, Bizet, de Sarasate
​Al termine del concerto un brindisi con la Casa vinicola de Puppi di Moimacco UD
4 ottobre
Alba, Chiesa di San Giuseppe ore 11
Da Bach ad Aranjuez
Emiliano Castiglioni chitarra, Mariangela Marcone pianoforte
Musiche di Bach, Giuliani, Rodrigo
Al termine del concerto un brindisi con la Cantina di Casorzo AT
Bra, Chiesa di Santa Chiara ore 16.30
Histoire du Tango
Franco Mezzena violino, Stefano Giavazzi pianoforte
Musiche di Ginastera, Piazzolla, Villa-Lobos
Al termine del concerto un brindisi con la Cantina di Casorzo AT
Le Cantine presenti in questa edizione
Cuvage di Acqui Terme AL
Casa vinicola de Puppi di Moimacco UD
Tenute Conti Zecca di Leverano LE
Azienda Agricola Podere Magia di San Polo D’Enza RE
Azienda Agricola Romaldo Greco di Seclì LE
Cantina di Casorzo AT
Le degustazioni saranno accompagnate dai prodotti Roero Gris di Santa Vittoria D’Alba. I dopo concerto saranno commentati dal sommelier e giudice internazionale Ico Turra.
I luoghi dei concerti
Alba, Chiesa di San Giuseppe, Piazzetta San Giovanni Paolo II
Bra, Chiesa di Santa Chiara, Via Barbacana
Bacco&Orfeo è realizzato:
con il sostegno della Città di Alba, e della Città di Bra, assessorati alla Cultura
Fondazione Live Piemonte dal Vivo – Regione Piemonte in collaborazione con:
Centro Culturale San Giuseppe Alba, Associazione “E. Molinaro” Bra, Amici di S. Chiara e di Bernardo Antonio Vittone, Musica in Bra, Istituto Professionale Statale “Velso Mucci” di Bra, Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero, Consorzio Turistico Langhe Monferrato Roero, Parco Culturale Langhe Monferrato Roero, Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Alba Music Festival

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here