Due concerti per avviare la Stagione Artistica del Conservatorio Ghedini di Cuneo

Sabato 23 e giovedì 28 aprile il Conservatorio Ghedini di Cuneo organizza due concerti

concerti-stagione-artistica-conservatorio-ghedini-cuneoSabato 23 e giovedì 28 aprile il Conservatorio Ghedini di Cuneo organizza due concerti nell’ambito della sua Stagione artistica 2022 e in collaborazione con due importanti festival piemontesi.

Sabato 23 alle ore 17 si tiene “Ecologiconcerto”, con l’esibizione del Duo Alterno; giovedì 28 alle ore 20.30 salirà sul palco il quartetto Tynerly con un concerto jazz dedicato al pianista e compositore afroamericano McCoy Tyner. Gli appuntamenti, entrambi a partecipazione gratuita, si svolgeranno nella Sala “Giovanni Mosca”, nei locali della sede del Conservatorio in via Roma 19 a Cuneo, nel rispetto delle normative anti-Covid vigenti. Sul sito www.conservatoriocuneo.it sono disponibili i programmi dettagliati dei singoli concerti e il calendario completo della Stagione Artistica 2022.

Sabato 23 aprile alle ore 17 il Duo Alterno, composto dalla soprano Tiziana Scandaletti e da Riccardo Piacentini al pianoforte propone “Ecologiconcerto”, un concerto di musica classica con brani di compositori contemporanei (Roberta Vacca, Riccardo Piacentini, Vito Palumbo, Cathy Berberian e John Cage) realizzato in co-produzione con il festival Alta Pressione – Musiche in Mostra al presente dell’Associazione Rive Gauche Concerti. L’esibizione del duo sarà inframmezzata da brevi interventi musicali a cura di Gianluca Verlingieri e degli studenti compositori del METS – Dipartimento di musica elettronica del Conservatorio Ghedini, che hanno lavorato su frammenti di brani del Duo Alterno rielaborandoli elettronicamente. Il concetto di riuso e rielaborazione è anche la chiave portante del concerto, che propone un messaggio ecologico e di sostenibilità ambientale.

Giovedì 28 alle ore 20.30 il quartetto Tynerly (Luigi Bonafede, pianoforte; Piero Odorici, sax tenore e soprano; Marco Micheli, contrabbasso; Enzo Zirilli, batteria) si esibisce in un concerto jazz omonimo, dedicato al pianista e compositore afroamericano McCoy Tyner, musicista che ha scritto la storia del jazz prima nel quartetto di John Coltrane e poi con la sua lunga carriera da leader. L’appuntamento è realizzato in collaborazione con il festival Jazz Vision, diretto da Luigi Martinale. Il quartetto ripercorrerà le composizioni di McCoy Tyner, sempre differenti tra loro ma dal marchio inconfondibile, composto da un forte e personale senso della melodia e dell’armonia. Il nome della formazione musicale rimanda al titolo di un album di Tyner, Tender Moments, e al famoso standard Tenderly.

«Il Conservatorio non è solo sede di insegnamento – dichiara il presidente, Mattia Sismonda – ma il luogo dove la musica si esegue, si interpreta e si ascolta; l’attività artistica costituisce infatti, insieme alla didattica, l’elemento determinante per diffondere all’esterno quello che si studia e si sperimenta nei percorsi di studi. La programmazione concertistica della Stagione Artistica 2022 – finalmente di nuovo in presenza dopo una lunga e forzata sospensione – sarà ricca e variegata, di grande valore artistico-culturale e richiamerà sul nostro territorio appassionati di differenti generi e stili musicali».

«Dopo due anni di silenzio, di innaturale amputazione della sua componente sociale, dialogica, la musica riprende spazio e voce – aggiunge il direttore, Alberto Borello . Le nubi scure che affollano il cielo in questo periodo rendono difficile pensare, senza il candore del Principe Myskin, che la bellezza possa ‘salvare il mondo’; ma anche se salvare il mondo fosse un compito troppo impegnativo, senza l’arte ci sentiremmo irrimediabilmente più soli e infreddoliti».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here