Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba 2018, gli appuntamenti dal 19 al 25 ottobre

Dal 19 al 21 ottobre promette un fine settimana ricchissimo per vivere la città di Alba e le sue colline, patrimonio UNESCO, nel segno del Tuber magnatum Pico

La Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba rappresenta l’evento clou per il turismo enogastronomico d’eccellenza, tra i principali appuntamenti di richiamo turistico per il territorio di Langhe, Roero e Monferrato e anche dal 19 al 21 ottobre promette un fine settimana ricchissimo per vivere la città di Alba e le sue colline, patrimonio UNESCO, nel segno del Tuber magnatum Pico.
Mercato Mondiale del Tartufo – Il Mercato Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba nel Cortile della Maddalena apre le porte dalle 9.30 alle 19.30 con la grande esposizione e offre la possibilità di acquistare non solo il Tartufo Bianco d’Alba, ma anche il tartufo nero e i tanti prodotti dello straordinario panorama di prodotti gastronomici e vitivinicoli del territorio garantiti dal marchio AlbaQualità, in una stagione che entra nel vivo e si conferma particolarmente felice per qualità e quantità di prodotto. Con gli stessi orari, nell’area degustazione, al pubblico è offerta la possibilità di una pausa con piatti tipici realizzati per accompagnare ed esaltare i profumi del Tartufo Bianco d’Alba accompagnati da un grande vino di Langhe, Roero e Monferrato proposto all’interno della Grande Enoteca in collaborazione con Associazione Italiana Sommelier – AIS.
Alba Truffle Show – Continuano in Sala Beppe Fenoglio gli appuntamenti dell’Alba Truffle Show con show cooking, eventi gastronomici e momenti esperienziali racchiusi organizzati in collaborazione Consorzio Alta Langa DOCG official sparkling wine della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, con Life.
Attesissimi i Foodies Moments, ovvero gli appuntamenti con gli chef italiani e del territorio che propongono i loro migliori piatti abbinati con il Tartufo Bianco d’Alba. Sabato 20 ottobre il programma si apre alle 11.00 con l’energia di Pasquale Laera (* Stella Michelin – RISTORANTE LA REI – SERRALUNGA D’ALBA) con il suo perfetto equilibrio fra tradizione piemontese e gusto mediterraneo, mentre alle 18.00 cucina Andrea Larossa (* Stella Michelin RISTORANTE LAROSSA – ALBA), che dopo l’esperienza con Carlo Cracco e alla Locanda del Pilone di Alba ha aperto con straordinario successo il suo ristorante nel centro di Alba. È già sold out l’appuntamento di domenica 21 alle ore 11.00 con il campione delle pizze e maestro lievitista Massimiliano Prete, forte dei due locali a Torino e due a Saluzzo, mentre per chiudere il fine settimana è ancora possibile acquistare sul sito della Fiera (www.fieradeltartufo.org) lo showcooking dello stellato Andrea Ribaldone (OSTERIA ARBORINA – LA MORRA.)
Per rendere l’esperienza più completa tutti gli show cooking sono tradotti in lingua inglese per permettere al sempre numeroso pubblico internazionale di partecipare e sono preceduti da un aperitivo con un calice di Alta Langa DOCG e un benvenuto realizzato dagli chef dell’Accademia Bocuse d’Or Italia con i prodotti dell’azienda Life.
Le occasioni dedicate ai gourmet proseguono con le appassionanti Analisi sensoriali del tartufo, guidate dai giudici di Analisi Sensoriale del Centro Nazionale Studi Tartufo (sabato ore 11.00 e 15.00 e domenica ore 11.00, Cortile della Maddalena) e alle Wine Tasting Experience®, organizzate in collaborazione con “Strada del Barolo e grandi vini di Langa”. Sabato alle 17.30 l’appuntamento – in lingua inglese – è con The Many Faces of Nebbiolo mentre domenica alle 15.30 si replica in italiano con I volti del Nebbiolo.
Alba Truffle Bimbi, “da qui è bello guardare la Luna”
Continua al Palazzo Mostre e Congressi “G. Morra” Alba Truffle Bimbi, l’area ludo-didattica della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba dedicata ai bambini e alle loro famiglie con ingresso libero tutti i sabati e le domeniche dalle 11.00 alle 19.00. Apertura straordinaria giovedì 1 e venerdì 2 novembre.
Ultimate Truffle Dinner – Ritorna anche nell’edizione 2018 della Fiera la “cena delle meraviglie”, uno dei momenti più esclusivi dell’intero programma di appuntamenti dell’autunno albese. Ultimate Truffle Dinner è un format che abbina in un evento esclusivo il Tartufo Bianco d’Alba con elementi unici e preziosi della cucina internazionale. L’iniziativa, che si ripete per il secondo anno, è nata a seguito del successo della cena organizzata nel 2016 al Castello di Grinzane Cavour dove si incontrarono caviale, champagne e Tartufo Bianco d’Alba grazie ad un menù a quattro mani curato dagli chef stellati Alain Dutournier del Carré des Feuillants di Parigi e Marc Lanteri del Ristorante Al Castello di Grinzane Cavour, mentre l’anno scorso gli chef coinvolti sono stati Ugo Alciati e Flavio Costa. Per l’88ª Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba giovedì 25 ottobre alla Madernassa (GUARENE) lo chef Michelangelo Mammoliti propone un menù nel quale il Tuber magnatum Pico dialoga con il foie gras, lo storione e il caviale.
Le Ultimate Truffle Dinner sono aperte al pubblico e a tutti coloro che sapranno approfittare di questa prestigiosa opportunità per vivere emozioni da sogno nel territorio di Alba, delle Langhe e del Roero. Per organizzare il proprio soggiorno e per prenotare la cena esclusiva è possibile scrivere a info@fieradeltartufo.org.
Il ricavato di questo appuntamento è destinato al progetto Breathe the Truffle, la campagna di crowdfunding per salvaguardare l’ambiente naturale del Tartufo Bianco d’Alba.
Cultura – Il pubblico della Fiera premia con entusiasmo e calore le proposte culturali, artistiche e musicali offerte da un programma che ricerca con costanza la sinergia con il territorio e ne valorizza le eccellenze in ogni settore.
Venerdì 19 ottobre il Premio Bottari Lattes Grinzane 2018 propone alle 18.00 al Teatro Sociale “G. Busca” di Alba (ingresso libero fino ad esaurimento posti) la lectio magistralis di Antònio Lobo Antunes, vincitore della sezione La Quercia del Premio. Lo scrittore, nato a Lisbona nel 1942, dotato di sguardo profondo sulla realtà e la psicologia umana, ha attinto dalla sua professione di psichiatra per restituire attraverso un’acuta capacità di indagine sulla storia, in particolare quella coloniale, una scrittura metaforica e polifonica, come lui stessa l’ha definita. I lettori italiani hanno potuto conoscere e apprezzare i romanzi di António Lobo Antunes grazie all’interessamento di Antonio Tabucchi, che nel 1996 per Einaudi contribuì alla pubblicazione di uno dei primi libri dello scrittore, “In culo al mondo”, uscito in Portogallo nel 1979 e tradotto in italiano dalla moglie stessa di Tabucchi, Maria José de Lancastre. I libri successivi di Lobo Antunes sono stati tradotti da Rita Desti e Vittoria Martinetto. L’ultimo romanzo, il ventottesimo, è uscito l’anno scorso in Portogallo, “Até Que as Pedras se Tornem mais Leves que a Água (Dom Quixote)”. Lo scrittore riceverà il premio Bottari Lattes sabato 20 ottobre alle 16.30 al Castello di Grinzane Cavour.
Nella chiesa medievale di San Domenico sarà ancora possibile visitare con ingresso gratuito la mostra “La storia di Nina” di Valerio Berruti, a cura di Arturo Galansino, con la magia della “giostra” – ovvero una grande installazione scolpita dall’artista in ogni suo dettaglio – con la colonna sonora appositamente realizzata da Ludovico Einaudi. Continua anche alla Chiesa di San Giuseppe Emilio Vedova dalle collezioni del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea per la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo con il Castello di Rivoli Museo D’Arte Contemporanea; la mostra “Alba. Nuove luci sul passato” organizzata in due tappe, una presso il Museo Diocesano e una presso il Museo civico “Federico Eusebio” per aggiornare le conoscenze sulle fasi di vita più antiche di Alba e le più recenti scoperte di archeologia urbana. Prosegue la mostra di disegni e pitture di Luigi Carbone “Visioni di Langa” in Piazza San Paolo.
Proseguono per tutto il fine settimana anche i tour di Alba Sotterranea (prenotazioni obbligatorie entro il giorno precedente: www.ambientecultura.it sezione ALBA SOTTERRANEA o tramite sms al 339 7349949 o 342 6433395)
Folclore – Ancora un fine settimana ricchissimo per l’Alba del folclore, con l’intera città che si trasforma in un vivace borgo medioevale con centinaia di figuranti in costume per il grande Baccanale del Tartufo che invade il centro storico dalle 18.00 alle 24.00 con giochi, scaramucce, teatro di strada, balli e canti. In ogni angolo vengono servite prelibatezze dai sapori antichi, cucinate direttamente in loco con ingredienti della tradizione. Un momento imperdibile di festa e di scoperta tra le viuzze del centro storico con decine di piatti caldi e freddi, vino e momenti di intrattenimento. La grande festa continua il giorno dopo, dalle 10.00 alle 19.00 con Il borgo si rievoca, un altro momento particolarmente atteso nel programma fieristico.
Gli altri Mercati – Sono tantissime le occasioni per incontrare le eccellenze del territorio con gli speciali mercati allestiti nelle Piazze di Alba.
Il Mercato della terra Slow Food sarà aperto sabato 20 ottobre dalle 9.00 alle 13.00 e domenica 21 dalle 9.00 alle 20.00 in Piazza Pertinace; nelle vie e nelle piazze della città domenica 21 ottobre dalle 9.00 alle 20.00 si terrà anche il Mercato ambulante della Fiera. Il Mercato Km 0 Campagna Amica si terrà nella Piazza antistante l’ex Tribunale sempre domenica dalle 9.00 alle 20.00, in contemporanea con l’appuntamento con la Piazza dei sapori.
Altri eventi – Continua fino al 16 dicembre Creativamente Roero, progetto di residenze d’artista fra i borghi e i castelli del Roero a cura di Patrizia Rossello con opere di Simone Martinetto, Daniele Ratti e Saverio Todaro. Il tema del lavoro, filo conduttore della prima edizione del programma di residenze nel Roero, è stato declinato in un percorso di visita tra Borghi e Castelli dai tre artisti invitati secondo punti di vista differenti e differenti linguaggi: Simone Martinetto, a Govone, ha realizzato una video-installazione sul rapporto tra educazione e lavoro nelle vigne, incentrando la sua ricerca sulla trasmissione dei saperi; Daniele Ratti, a Guarene, ha valorizzato la Pinacoteca e la storia dell’arte qui racchiusa ispirandosi a un’opera di Dario Treves e creando un set fotografico aperto al pubblico, vero protagonista della mostra, promuovendo situazioni innovative di condivisione; Saverio Todaro, a Castellinaldo, è stato elemento di sintesi tra questi magnifici luoghi, la loro storia e il paesaggio attraverso la produzione di un’opera di arte pubblica fruibile in un museo all’aperto.
Il percorso d’arte sarà aperto fino al 16 dicembre. Tutte le info su www.creativamenteroero.it
Per tutta la durata della Fiera Taste Alba – Prenditela con gusto! Propone ogni venerdì e sabato pomeriggio alle 17.00 una speciale passeggiata nel centro storico di Alba in compagnia di un Narratore del Vino®, uno speciale personal food shopper che guiderà in un percorso tra storia e monumenti della città, degustando i prodotti più rinomati delle nostre colline: il Tartufo Bianco d’Alba, la Nocciola Piemonte IGP Tonda e Gentile delle Langhe e i vini di Langhe Roero.
I tour partono alle 17.00 presso l’Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero (Piazza Risorgimento, 2 – Alba)
Per info PIEMONTE ON WINE Tel. +39.0173.635013 info@piemonteonwine.it – www.piemonteonwine.it
Musica – Il fine settimana inizia venerdì 19 ottobre alle 21.00 nella Chiesa di San Giuseppe con il concerto per piano solo di Claudio Passilongo, uno dei più apprezzati artisti italiani in Scandinavia con il progetto “Canzoniere” che lo vede che lo vede al fianco del chitarrista albese Filippo Cosentino, già presentato con grande successo all’Istituto Italiano di Cultura di Copenhagen lo scorso febbraio nell’ambito della rassegna Jazz&Co., albese organizzata da MIlleunanota.
Continua domenica 21 ottobre alle 11.00 nella Chiesa di San Giuseppe la rassegna Classica, i concerti dell’Alba Music Festival per la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba con la direzione artistica di Giuseppe Nova e Jeff Silberschlag. Questa settimana il duo pianistico a quattro mani con Marco Sollini e Salvatore Barbatano propone musiche di Schubert e Rimsky-Korsakov.
Le immagini sono di Davide Carletti per l’archivio dell’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here