Piemonte dal Vivo: il 9 e il 16 ottobre arriva La Macchina Magnifica

L'Ecomuseo Basso Monferrato Astigiano offre un inedito e imperdibile tour

piemonte-vivo-macchina-magnifica
Foto: Irene Conte

L’Ecomuseo Basso Monferrato Astigiano vuole offrire un inedito tour e spettacolo itinerante in autobus alla scoperta del proprio territorio, in compagnia di artisti.

Il progetto è realizzato con il contributo della Regione Piemonte in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo, la Rete Ecomusei Piemonte, il Laboratorio Ecomusei, Abbonamento Musei e l’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero.

La Macchina Magnifica si è messa in moto lo scorso weekend con un tutto esaurito. Una spettatrice ne ha scritto: “musica, danza, teatro e informazioni sui luoghi hanno reso questo evento davvero speciale!”

Gli spettatori hanno viaggiato su di un autobus singolare: anzi, un teatro viaggiante, che ha una scenografia eccezionale ed in perenne mutamento: il territorio del Monferrato, con i suoi borghi storici, i gioielli dell’architettura romanica e barocca, i vigneti di pregio e le ampie aree boscose.

La Macchina Magnifica è un’innovativa e coinvolgente esperienza di scoperta e riscoperta, un percorso a tappe che congiunge più Comuni e permette agli ospiti di godere del paesaggio, delle architetture, della natura e della storia da un punto di vista molto particolare. Il tour infatti avviene in compagnia di una guida turistica e di numerosi artisti (attori, danzatori, musicisti), che offrono divertimento, suggestioni poetiche e intrattenimento attraverso veri e propri momenti di spettacolo dal vivo, in cui ogni luogo si fa palcoscenico d’eccezione.

Conclude il percorso un momento conviviale in cui si assaporano specialità enogastronomiche del territorio a cura dell’Enoteca di Albugnano e del Forno di Mondonio.

A ottobre ci saranno ancora due date disponibili, tutte con partenza dal Museo Mamma Margherita Occhiena di Capriglio: le domeniche 9 e 16 ottobre con partenza alle ore 9.

Il tour, con percorso ad anello della durata di 3 ore circa, dopo l’accoglienza e l’ incontro con gli artisti a Capriglio, muoverà la “corriera” verso il misterioso bosco di Santonco a Piovà Massaia (AT) con la suggestiva chiesetta campestre e le storie di masche degli spiriti tutelari del luogo.

Ci si sposterà poi ad Albugnano (AT) con visita al complesso monumentale di Santa Maria di Vezzolano, con il magnifico chiostro animato da musica e danza che rievocano la fede, la spiritualità e i fasti del medioevo.

Tappa successiva a Moncucco Torinese (AT) con la visita all’imponente castello che ospita il Museo del Gesso; il cortile interno e il grande “Crotòn” si prestano ad una coinvolgente performance artistica.

Rientro poi a Capriglio con il saluto corale degli artisti, che accompagnano il momento conviviale in cui si assaporano le specialità enogastronomiche del territorio a cura dell’Enoteca di Albugnano e del Forno di Mondonio.

Gli intrattenimenti sono a cura di Casa degli alfieri/Archivio Teatralità Popolare con gli attori Elena Formantici e Tommaso Massimo Rotella, la danzatrice Francesca Cola, le coreografie di Silvia Gatti con le ballerine della scuola di danza Magdeleine G., la parte musicale è a cura di Grama Tera (Ricky Avataneo e Umberto Poli).

La definizione degli itinerari e guida dei tour è a cura di Davide Cabodi di Orizzonti Culturali. Il tutto con la collaborazione delle amministrazioni locali coinvolte nel tour e dell’Associazione InCollina.

Biglietto Euro 25,00 / Euro 20,00 per i possessori di Tessera Abbonamento Musei. Prenotazioni: cell.3287069085 (in orario pomeridiano).

Si raccomanda di presentarsi alla partenza con la massima puntualità.

«Un autobus come una sorta di scatola magica in grado di far vedere dal finestrino cose che i soli occhi non potrebbero. Si tratta di un esperimento che vorremmo potesse diventare una proposta strutturata esportandone magari il format all’intera rete dei 26 Ecomuseo del Piemonte. Abbiamo fin da subito raccolto l’interesse della Regione Piemonte, di Piemonte dal Vivo e di altre istituzioni» commenta Elisabetta Serra, presidente dell’Ecomuseo BMA.

www.ecomuseobma.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here