A Poirino lo spettacolo “Greenminds” il 9 aprile

La serata è organizzata da Onda Larsen in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo e il Comune di Poirino

poirino-spettacolo-greenminds-9-aprileUna donna, un’idrologa, è in missione nello spazio: da anni, cerca l’acqua su altri pianeti. Da questo viaggio, si mette in comunicazione con la Terra e conduce chi ascolta in un percorso dalle tappe inaspettate per la sensibilizzazione alla salvaguardia dell’ambiente. 

Sara D’Amario propone sabato 9 aprile “Greenminds”, il suo «one woman show» dove la Terra vista dallo spazio viene messa a nudo. Appuntamento alle 21 al Salone Italia di Poirino, passeggiata Marconi: la serata è organizzata dalla torinese Onda Larsen in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo e il Comune di Poirino, e grazie all’Associazione Le Gesta e Vissi d’Arte. Biglietto unico a 10 euro: lo spettacolo fa parte della rassegna “Wonderland: la meraviglia continua”.  Niente slogan o belle idee: D’Amario, dal palco, incrocia cultura, scienza, economia, cittadinanza e salvaguardia dell’ambiente. E mette in guardia sulle fake news, invitandoci a verificare le nostre fonti di informazione «per non inquinare il cervello».

 

Dichiarazione degli autori

Greenminds”: teatro per diffondere in modo trasversale la cultura della salvaguardia dell’ambiente. 

Di fronte a un cambiamento climatico diventato ovvio, “Greenminds” invita a un cambiamento mentale. 

Attraverso lo spettacolo proponiamo di andare avanti, insieme, a livelli diversi, verso un futuro sostenibile, basato in parte sui Green Jobs, sui 17 obiettivi dell’ONU e sull’osservazione dell’ambiente mentale in cui viviamo… È necessario riflettere con lucidità e con umorismo per affrontare argomenti che toccano tutte le generazioni ma soprattutto gli adolescenti che sono il futuro, argomenti e realtà ogni giorno più invadenti, che vanno dalle fake news all’intelligenza artificiale.

 

Lo spettacolo sarà uno strumento per aprire un dialogo trasversale tra generazioni, una visione comune per genitori e figli, una possibilità di riflettere ed agire insieme su questo nuovo mondo green che dobbiamo costruire partendo dai parchi, i fiumi e i giardini della nostra città.

L’ambizione è quella di valorizzare ciò che esiste ed è vicino a noi, per poi offrire una visione delle iniziative, delle invenzioni, delle ricerche sorprendenti e straordinarie che la Scienza ed alcune start-up propongono per aiutare il pianeta e i suoi abitanti; un modo per allargare e ridisegnare i nostri orizzonti, scoprendo i Green Jobs, quando, come e perché sono nati, cosa sono oggi e come stanno evolvendo per diventare la chiave essenziale del nostro futuro.

 

Lo spettacolo “Greenminds” sarà un mezzo per trasmettere fiducia nel futuro alle nuove generazioni e per mettere gli adulti davanti ad un cambiamento storico necessario, confrontandosi con le proprie abitudini di linguaggio, di ideologia, di visioni, di management, e con la convinzione erronea che la Terra offra materie prime inesauribili…

Rideremo. Ci spaventeremo. Ci riconcilieremo con noi stessi per essere più forti e pronti ad agire, usando teorie e tecnologie nate nel passato, fiorite nel presente, concrete come un futuro leggero e, speriamo, sostenibile… magnifico.

 

“Greenminds” invita a connettersi alla propria intelligenza emozionale per sviluppare insieme una coscienza civica ambientale concreta, per dare spazio all’inventiva e all’energia di ognuno, nella speranza di far trovare a tutti determinazione, coraggio e volontà di costruire un mondo migliore. Non è vero che tutto è già stato inventato, possiamo fare la nostra parte.

 

BIOGRAFIE BREVI

 

SARA D’AMARIO – attrice e scrittrice                                                                                               

 

Sara D’Amario nel 1993 si è diplomata alla Scuola per Attori del Teatro Stabile di Torino, fondata e diretta da Luca Ronconi. Si è perfezionata a New York con Susan Batson e Elizabeth Kemp. Ha conseguito la laurea in Lettere Moderne, specializzandosi in drammaturgia presso l’Università degli Studi di Torino.
In TEATRO è stata diretta, tra gli altri, da Luca Ronconi, Krzysztof Zanussi, Nanni Garella e Luca Zingaretti.
È in tournée con quattro One Woman Show: (XXn) SFUMATURE DI DONNE DI SCIENZA (un monologo su 20 scienziate che hanno rivoluzionato il mondo), STORIE DI DONNE DI FUOCO E DI LUCE (in cui racconta di alcune donne che hanno cambiato il loro destino e hanno acceso luci che non si sono mai spente nelle menti e nei cuori di tante persone), GREENMINDS (un viaggio intorno alla terra tentando di schivare le fake news), UN QUARTETTO PER LA RESISTENZA (i 20 mesi di due donne e due uomini emblematici per la Storia del nostro Paese), NEGLI OCCHI DI MIA MADRE – il Mammone, commedia feroce sul trio più famoso al mondo – Mamma, Moglie e Mammone, tutti per la regia diFrançois- Xavier Frantz.
Per il CINEMA ha recitato in diversi film, tra cui Il ricco, il povero e il maggiordomo, La banda dei Babbi Natale, Il cosmo sul comò (con Aldo Giovanni e Giacomo), Caos calmo (con Nanni Moretti), Solo un padre (Luca Lucini), Colpo d’occhio (di Sergio Rubini), Assassini dei giorni di festa (di Damiano Damiani), La ragazza del lago (con Toni Servillo), Casomai (di Alessandro D’Alatri), Come diventare grandi nonostante i genitori (di Luca Lucini.
In TELEVISIONE ha partecipato a molti sceneggiati, tra cui Le stagioni del cuore, Il commissario Nardone (nel ruolo di Rina Fort), Le tre rose di Eva (nel ruolo di Angela Corti), Non smettere di sognare, Distretto di polizia 8, Io ci sono (la storia vera di Lucia Annibali), L’onore e il rispetto, Sacrificio d’amore, I Topi, oltre alle soap opera Vivere e Centovetrine e la fiction Fratelli Caputo di cui è la protagonista femminile accanto a Nino Frassica e Cesare Bocci.
È autrice di quattro ROMANZI: NITRO (Baldini Castoldi Dalai editore, 2009); UN CUORE XXL (Fanucci Editore, 2013) vincitore del Premio Sirmione per la Letteratura per Ragazzi; KIKKA (Fanucci Editore, 2014); MAGNETIC (Leggereditore, 2018) semifinalista Premio Bancarellino 2019

FRANÇOIS-XAVIER FRANTZ – regista, attore e drammaturgo

 Ha collaborato con Daisy Amias alla prima creazione mondiale di Phaedra(Seneca), Andromaca (Jean Racine ) in lingua coreana a Seoul – Corea del Sud, e sull’adattamento di Nadja di André Breton; in seguito ha collaborato  con Isabelle Janier sulla messinscena di diversi testi di Marivaux.

Tra le sue regieteatrali spiccano varie opere di Pasolini, Fassbinder, GeorgesRibemont-Dessaignes,  Tennessee Williams, Werner Schwab, Jean Genet, EdouardDujardin.

Ha realizzato alcuni cortometraggi di fiction in lingua francese e italiana.

Tra il 2004 e il 2011 ha lavorato come produttoredi lungometraggi per il cinema a livello internazionale presso Love Streamsagnès b. Productions, Parigi.

Dal 2011 lavora come attore, autore, regista e script doctor indipendente anche in Italia.

È autore, insieme a Sara D’Amario, e regista di 4 spettacoli attualmente in tournée:

(XXn) SFUMATURE DI DONNE DI SCIENZA (un monologo su 20 scienziate che hanno rivoluzionato il mondo), STORIE DI DONNE DI FUOCO E DI LUCE la storia di alcune donne che hanno cambiato il loro destino e hanno acceso luci che non si sono mai spente nelle menti e nei cuori di tante persone), GREENMINDS (un viaggio intorno alla terra tentando di schivare le fake news) e UN QUARTETTO PER LA RESISTENZA (i 20 mesi di due donne e due uomini emblematici per la Storia del nostro Paese)e NEGLI OCCHI DI MIA MADRE – il Mammone, commedia feroce sul trio più famoso al mondo – Mamma, Moglie e Mammone.

UFFICIO STAMPA ONDA LARSEN

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here