Presentazione del libro “R. Ribelli Resistenza Rock ‘n’ Roll” di Marco Ponti e Christian Hill per il 25esimo Valsusa Filmfest

Un romanzo particolarmente adatto ai ragazzi e che parla di Resistenza. Una grande avventura dove, con gli occhi di un gruppo di giovanissimi e di altri personaggi ispirati a persone realmente esistite, si scopre la storia della Resistenza italiana.

Nel 2021 il Valsusa Filmfest celebra i suoi 25 anni, come per il 2020 non si è potuto svolgere tradizionalmente nel periodo intorno al 25 aprile ma si svolge fino a settembre con numerosi eventi e con un programma che si sta definendo.
Il 22 maggio a Bussoleno, alle ore 16:30 all’esterno del Salone Polivalente, è in programma un nuovo incontro dedicato alla Liberazione con la presentazione del libro “R. Ribelli Resistenza Rock ‘n’ Roll” di Marco Ponti e Christian Hill. In un incontro organizzato in collaborazione con il Comune di Bussoleno, l’ANPI Valle di Susa e la libreria La Città del Sole, i due autori ne parleranno insieme ad Andrea Galli e Tiziana Angilletta dell’associazione Valsusa Filmfest.
L’evento è gratuito e verranno rispettate misure anti-Covid con mascherine e distanziamento.
Editore da Feltrinelli e in commercio da inizio aprile, è un romanzo particolarmente adatto ai ragazzi e che parla di Resistenza. Una grande avventura dove, con gli occhi di un gruppo di giovanissimi e di altri personaggi ispirati a persone realmente esistite, si scopre la storia della Resistenza italiana.
Venti mesi durissimi di lotte, di smarrimento, di coraggio, di amori, di guerra e di amicizia. Venti mesi di vita di un gruppo di ragazzi e ragazze che cercarono di cambiare il mondo.
«Io voglio essere uno di loro, un partigiano», dice il ragazzo, e lo annuncia guardando negli occhi la sorella, a voce alta, che lo sentano anche le colline, le vigne, le nuvole. Che lo senta il mondo.
Una storia che inizia a Barge, un piccolo paese nelle Langhe. È il settembre del 1943 quando Pompeo Colajanni, detto Barbato, arriva sulla piazza del paese con la divisa da ufficiale dell’esercito e il fazzoletto rosso delle Brigate Garibaldi al collo. Traccia una linea a terra spiegando che è il momento di scegliere da che parte stare: se da quella in cui si è tranquilli, dove si potrà sempre dire di non aver visto nulla (ma dove si saprà, sempre, di essere stati complici dei fascisti e dei nazisti) o da quella in cui si uccide o si viene uccisi. Franco, occhi scuri e un’aria da scugnizzo, Ester, che non ha ancora compiuto sedici anni, Pietro, un giovane soldato appena arrivato in paese, compiono il passo oltre quella linea, mentre Leletta, figlia di notabili del paese, deve restare al di qua, anche se solo per il momento. Così entriamo in questo romanzo, una grande avventura in cui, attraverso gli occhi di un gruppo di ragazzi e di altri personaggi, ispirati a persone realmente esistite, scopriamo (e viviamo) la storia della Resistenza italiana.
Il Valsusa Filmfest è un festival che dal 1997, nel mese di aprile, anima la Valle di Susa su tre temi principali: il cinema, la memoria storica e l’ambiente. Un festival poliartistico e itinerante che in numerosi comuni della Valle ha proposto in ogni edizione concorsi cinematografici, proiezioni fuori concorso e numerosi eventi a cavallo tra letteratura, cinema, musica, teatro, arte e impegno civile, coinvolgendo scuole, associazioni, cooperative e tante singole persone grazie al suo profondo radicamento nel territorio. L’obiettivo principale del festival è sempre stato quello di promuovere cultura dando ampio spazio alle nuove generazioni e a eventi in grado di far riflettere e cogliere i cambiamenti sociali, culturali e politici della contemporaneità.
La 24^ edizione del 2020 si è svolta in diversi momenti del periodo estivo e autunnale in seguito al rinvio causato dall’emergenza sanitaria.
Nel 2021 il festival celebra i suoi 25 anni, non si è potuta svolgere come da tradizione nel periodo intorno al 25 aprile ma si svolge fino a settembre con numerosi eventi e con un programma che si sta definendo.
UFFICIO STAMPA LP PRESS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here