Torino: ultimi appuntamenti al cinema con Luce Nova

Il 15 e il 17 dicembre ultime proiezioni al Cinema Massimo di Torino

torino-ultimi-appuntamenti-cinema-luce-novaTORINO – Ultimi appuntamenti con LUCE NOVA. Dante al cinema programma di proiezioni gratuito per celebrare i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri.

Il Museo Nazionale del Cinema propone, nell’ambito delle iniziative promosse per celebrare i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, gli ultimi appuntamenti con le proiezioni nelle date dal 15 al 17 dicembre al Cinema Massimo nell’ambito della rassegna Luce Nova. Dante al cinema”.

La rassegna, a cura di Sergio Toffetti e Silvio Alovisio nasce nell’ambito delle iniziative promosse dall’Accademia delle Scienze, con il patrocinio del Comitato per le celebrazioni dantesche del Ministero della cultura.

La manifestazione è organizzata in collaborazione con Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, Museo Nazionale del Cinema, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e con il patrocinio di RAI Teche – Bibliomediateca “Villani”. Si ringraziano inoltre per il cortese supporto Zeudi Araya (Cristaldi Film), Lorena e Stefano Libassi (Compass Film), Claudia Di Giovanni (Filmoteca Vaticana), Dennis Doros (Milestone, Londra), Sergio Bruno, Luigi Luppi, Marco Meconi, Enrico Di Addario (Cineteca Nazionale).

A dicembre sono 3 le proiezioni in programma al Cinema Massimo.

L’ingresso alle proiezioni è gratuito.

Sean Meredith

Dante’s Inferno

(Usa 2007, 78’, HD, col., v.o. sott. it.)

Commedia realizzata con pupazzi disegnati a mano sul palcoscenico di un teatro per bambini. Il film è un adattamento del libro Dante’s Inferno di Sandow Birk e Marcus Sanders che è, a sua volta, un adattamento moderno della cantica dantesca. Il regista Sean Meredith e un team di artisti guidati da Birk hanno lavorato cinque anni per animare il lavoro, utilizzando personaggi disegnati a mano ed effetti speciali artigianali, ambientati in un universo urbano post-apocalittico.

Mer 15, h. 21.00

 

Marco Martinelli

The Sky over Kibera

(Italia 2019, 43’, HD, col.)

La messa in scena della Divina Commedia nell’immenso slum di Nairobi, Kibera, dove il regista ha lavorato con 150 bambini e adolescenti, reinventando il capolavoro dantesco in lingua inglese e swahili. E lo fa con la sua cifra poetica e visionaria, intrecciando alle riprese dello spettacolo altre immagini, girate appositamente nello slum per compiere l’operazione alchemica di trasformare il teatro in cinema. Tre adolescenti di Nairobi offrono volto e voce a Dante, Virgilio e Beatrice: sono le guide che conducono lo spettatore nel labirinto di Kibera, dove la ‘selva oscura’ in cui si perde il poeta è più che una semplice metafora: in swahili, kibera significa Selva.

Gio 16, h. 20.30

 

Caramba

La mirabile visione

(Italia 1921, 124’, DCP, b/n)

Film dalla struttura complessa, suddiviso in parti ed episodi, dedicato a “vita e sublimazione poetica delle opere di Dante”. Le prime notizie sulla realizzazione di questo film risalgono all’estate del 1920, quando in alcune riviste cinematografiche si annuncia il progetto di “riprodurre cinematograficamente il soggetto dantesco La mirabile visione, genialmente concepito da Fausto Salvatori per contribuire alle Feste centenarie dantesche del 1921”.

Ven 17, h. 21.00 – Colonna sonora originale composta ed eseguita dal vivo da Fabrizio Modonese Palumbo (viola elettrica, chitarra, synth, percussioni, DJ, voce), Francesca Puopolo (voce, flauto traverso), Paul Beauchamp (elettronica, effetti, live sound).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here