A Jouvenceaux evento dedicato al Sommo Poeta: Emanuele Giglio in “Lectura Dantis”

La Cappella di Sant’Antonio Abate a Jouvenceaux ospita un grande evento culturale. Domenica 8 agosto alle ore 17, ancora nell’ambito dei festeggiamenti della frazione, Emanuele Giglio, dopo trent’anni di spettacoli sulla musicalità del verso, in occasione del VII centenario della morte di Dante Alighieri presenta una “Lectura Dantis”

La Cappella di Sant’Antonio Abate a Jouvenceaux ospita un grande evento culturale. Domenica 8 agosto alle ore 17, ancora nell’ambito dei festeggiamenti della frazione, Emanuele Giglio, dopo trent’anni di spettacoli sulla musicalità del verso, in occasione del VII centenario della morte di Dante Alighieri presenta una “Lectura Dantis” in forma di concerto per voce recitante, con musiche di Patrizia Merlotti e Luigi Marolda. Una location non a caso, in quanto nella Cappella di Sant’Antonio Abate di Jouvenceaux, perla della Val di Susa e scrigno di cicli affrescati, si può ammirare un meraviglioso Giudizio Universale medievale, che precede quello di Michelangelo alla Cappella Sistina.
In occasione della “Lectura Dantis” è aperta una campagna fondi per il mantenimento della cappella, proprio come alla fine del quattrocento con una bolla papale si promettevano grazie speciali per chi l’avesse restaurata.
Emanuele Giglio spiega che nella sua “Lectura Dantis”: “La scelta dei canti segue un criterio riassuntivo dell’intero viaggio: Paolo e Francesca, Ulisse, il Conte Ugolino, Matelda immagine dell’eterno femminino in cui si trasfigura l’umana bellezza e l’altissima preghiera alla Vergine di San Bernardo che prelude alla vision divina, la vista dell’inesprimibile che conclude la commedia”.
Si potranno così ascoltare i celebri versi dei Canti V, XXI, XXVI e XXXIII dell’Inferno, il Canto XXVIII del Purgatorio ed il Canto XXXIII del Paradiso.
Giglio, attore-artifex, intende restituire nell’esecuzione l’originaria musicalità dell’endecasillabo dantesco, concentrando quella spinta verticale (matrice di tutta la sua ricerca teatrale) in cui il verso si rende pura vertigine sonora e che sarà, grazie ad un impianto di filodiffusione amplificato per tutto il paese.
Davide Allemand, presidente dell’Associazione Amici di Jouvenceaux, è orgoglioso di poter ospitare questo grande evento culturale: “Siamo onorati di poter ospitare nella nostra splendida Cappella di Sant’Antonio un attore dal calibro di Emanuele Giglio che ci presenterà una “Lectura Dantis” di altissimo livello culturale. Un’occasione unica per vivere al meglio questo storico anniversario della scomparsa di Dante Alighieri. Inoltre grazie a questo evento potremo raccogliere dei fondi che saranno destinati alla cura della nostra amata Cappella”.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Comune di Sauze d’Oulx

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here