Advanced Accelerator Applications (AAA) amplia le capacità di ricerca e produzione con il nuovo centro di eccellenza al Bioindustry Park

La nuova struttura sarà dedicata alla terapia con radioligandi e alla diagnostica per immagini per il trattamento del cancro

IVREA – «Una nuova struttura destinata al potenziamento delle attività di ricerca e sviluppo e dell’operatività di AAA in Italia» così la Presidente di Advanced Accelerator Applications (AAA), Sidonie Golombowski-Daffner, ha annunciato l’ampliamento della sede presso il Bioindustry Park Silvano Fumero di Colleretto Giacosa, dove AAA è insediata dal 2007.

L’avvio ufficiale il 1 ottobre con la cerimonia di “posa della prima pietra”, cui hanno partecipato, oltre alla Presidente, anche Giancarlo Benelli, AD di AAA Italia, Fiorella Altruda Presidente di Bioindustry Park e Alberta Pasquero AD di Bioindustry Park, insieme a numerosi rappresentanti delle istituzioni.

AAA è un’azienda specializzata nel campo dell’oncologia e della medicina nucleare: dal 2018, parte del Gruppo Novartis, ha sviluppato presso il Bioindustry Park il centro nevralgico delle attività di ricerca e produzione, portando nel sito l’innovativa ricerca sui radiofarmaci. Nel tempo la sede ha quasi raddoppiato le sue dimensioni: con attuali 640 mq di laboratori, 1200 mq di uffici e 550 mq di locali accessori, impegna 135 persone, su un totale di 276 dipendenti in AAA Italia.

I nuovi 2300 mq della struttura di ricerca e produzione rimarranno di proprietà del Parco.

«La collaborazione tra il Parco biotecnologico di Colleretto Giacosa e Advanced Accelerator Applications (AAA) è ormai storica e consolidata, ma da oggi saremo testimoni di una nuova fase di collaborazione ed espansioneha dichiarato l’AD di AAA Italia, Giancarlo Benelli.Infatti, con la posa simbolica della prima pietra, assistiamo all’avvio dei lavori che porteranno a realizzare il centro di eccellenza per AAA nel Mondo per la Ricerca di Base, Preclinica e la Ricerca chimico-farmacologica, oltre che ad altro. Il nuovo insediamento, di oltre 2300 mq, porterà impiego per oltre 40 nuove posizioni lavorative ed investimenti, tali da rendere l’Italia, il Paese chiave nel mondo AAA, per la ricerca, per il mercato locale e per l’export, che già oggi rappresenta più del 60% della produzione. Siamo sicuri, che il nuovo Centro di eccellenza con tutte le nostre persone, contribuiranno ulteriormente a sviluppare la pipeline di AAA al fine di garantire nuove, più sicure e più efficaci opzioni terapeutiche e diagnostiche di precisione per i pazienti affetti da patologie oncologiche».

«Questo nuovo centro di eccellenza rappresenta non solo una maggiore capacità di fornire terapie innovative con radioligandi e diagnostica per immagini ai pazienti, ma un investimento nel futuro della terapia con radioligandi e della cura del cancro ha dichiarato il Presidente di AAA, Sidonie Golombowski-Daffner. «Attendiamo con impazienza i contributi che questa struttura saprà dare al progresso della comunità locale e globale, grazie all’espansione della nostra ricerca e della nostra forza produttiva tecnicamente qualificata, nonché all’ulteriore rafforzamento del ruolo dell’Italia nel guidare il progresso scientifico».

Il nuovo edificio sarà realizzato nel comune di Pavone Canavese entro il 2023 ampliando la superficie del Parco, attualmente di oltre 25.000 mq – in un’area all’interno dei Comuni di Colleretto Giacosa e Pavone – su 9 immobili occupati da multinazionali, PMI, centri di ricerca e startup.

«La realizzazione del nuovo stabilimento è un importante risultato della collaborazione con Advanced Accelerator Applications (AAA) e una conferma della bontà delle scelte intrapreseha affermato la Presidente di Bioindustry Park Fiorella AltrudaPioniera nel coniugare ricerca e sviluppo d’impresa, grazie ai brillanti traguardi raggiunti, AAA sta contribuendo alla ricerca in un ambito di grandissima rilevanza, quale la cura dei tumori, confermando l’impegno a favore dell’innovazione nel campo della sanità nel nostro Paese».

L’AD di Bioindustry Park Alberta Pasquero: «Siamo fieri di aver potuto collaborare a questo intervento di straordinaria importanza per il Bioindustry Park, per la Regione Piemonte e per l’intero Paese. Lo sviluppo del centro di eccellenza di AAA dimostra come capacità industriale e interesse generale, possano andare di pari passo per generare valore economico e sociale. Non solo, è un esempio di quella concreta e virtuosa collaborazione tra pubblico e privato su cui da sempre operiamo».

Gli interventi delle istituzioni nel corso della cerimonia hanno rimarcato il plauso per gli importanti traguardi raggiunti e il massimo sostegno in vista di un investimento importante, anche per le ricadute sul territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here