Cane per ciechi avvelenato con topicida dentro polpetta Piossasco, salvato in extremis

Immediata la corsa dal veterinario che gli ha salvato la vita riuscendo, non senza difficoltà, a fargli espellere le polpette avvelenate.

Le polpette avvelenate colpiscono ancora. Un cane guida di razza labrador che accompagna solitamente un ragazzo non vedente è stato salvato ieri sera, 14 novembre, dai veterinari della Croce blu di Piossasco dopo che aveva ingerito dei bocconi “corretti” al topicida in via Petrarca, a Piossasco.
Secondo quanto spiegato, il cane era a passeggio con la madre del giovane quando ha ingerito i bocconi. Immediata la corsa dal veterinario che gli ha salvato la vita riuscendo, non senza difficoltà, a fargli espellere le polpette avvelenate.
In base a quanto appurato, i bocconi sono stati sequestrati dai Carabinieri che stanno indagando sulla vicenda, ma sembrerebbe ormai chiara la presenza di un malintenzionato nella zona che tenta di uccidere i cani. Gli accertamenti dei militari sono in corso.
Difficile dire se il bersaglio dell’avvelenamento fosse proprio il labrador fedele amico di un ragazzo non vedente. Di certo c’è apprensione e rabbia tra tutti i proprietari di cani che abitano nella zona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here