Controlli Polizia di Stato Torino, i risultati

Nella nottata di sabato 25 novembre u.s., personale del Comm.to Dora Vanchiglia ha effettuato un articolato controllo, sotto i profili amministrativi, penali, d’immigrazione e regolarità lavorativa, di esercizi pubblici

Nella nottata di sabato 25 novembre u.s., personale del Comm.to Dora Vanchiglia ha effettuato un articolato controllo, sotto i profili amministrativi, penali, d’immigrazione e regolarità lavorativa, di esercizi pubblici presenti nell’area del Quartiere Aurora, soprattutto nella zona caratterizzata dalle maggiori criticità.  Al servizio ha concorso personale appartenente al Reparto Prevenzione Crimine Piemonte, al Reparto Mobile di Torino, al Gruppo della Guardia di Finanza Compagnia di Pronto intervento, al Nucleo cinofilo specialistico antidroga della Guardia di Finanza, al 1° e 2° Nucleo operativo del Gruppo della Guardia di Finanza, al Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, al Nucleo di Polizia Amministrativa del Corpo di Polizia Municipale. Inoltre, personale in abiti civili appartenente alla Guardia di Finanza, al Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, al Nucleo di Polizia Amministrativa del Corpo di Polizia Municipale, supportato da personale SIAE,  si è in particolare occupato di un controllo di un locale di intrattenimento.
Secondo quanto spiegato primo controllo è stato effettuato presso il locale di gastronomia senegalese; da qui, 5 soggetti stranieri privi di documenti (quattro cittadini senegalesi ed un gabonese) sarebbero stati accompagnati in Questura per accertamenti sull’identità personale; di questi, uno dei cinque sarebbe risultato destinatario di un ordine di carcerazione per mesi uno di reclusione; gli altri tre sarebbero risultati inosservanti ad un precedente ordine del Questore, quindi sono stati indagati in stato di libertà. Il personale della Polizia Municipale ha provveduto a contestare violazioni amministrative in materia di regolamento d’igiene per cestino porta rifiuti privo di copertura e per locale cucina con scarsa manutenzione e nettezza, nonché a deferire penalmente all’A.G. il titolare per la fattispecie di cui all’articolo 5 lettera B legge 283/62 (aver posto in commercio alimenti in cattivo stato di conservazione) con il sequestro conseguente di svariata merce e alimenti; personale della Finanza – 2° Nucleo Operativo del Gruppo di Torino ha provveduto all’emissione di due verbali (uno per mancata emissione di documento fiscale e l’altro per mancata esibizione del registro di emergenza) mentre personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del lavoro ha verificato che l’unica dipendente presente era occupata in nero, gli stessi comminavano sanzioni amministrative per 6000 Euro.
In base a quanto appurato, un secondo controllo ha riguardatoun bar; all’esito dei controlli si sarebbe proceduto all’accompagnamento di due cittadini stranieri privi di documenti (un cittadino nigeriano ed un cittadino marocchino) entrambi poi risultati inosservanti ad un precedente Ordine del Questore e di conseguenza indagati; il cittadino marocchino oggetto di accompagnamento sarebbe stato sorpreso con indosso 2 grammi di hashish, per tale motivo sarebbe stato sanzionato amministrativamente.
Nel contempo, personale della Finanza ha provveduto ai dovuti controlli e personale Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro avrebbe accertato la presenza di una lavoratrice in nero (su tre impiegati), avrebbe notificato anche un precedente provvedimento di sospensione attività ai sensi della normativa del decreto legislativo 81/2008 e comminava sanzioni amministrative per 3575 euro.
Controllato, infine, anche un ristorante, all’esito del controllo si sarebbe proceduto all’accompagnamento di cinque cittadini stranieri privi di documenti (tre cittadini del Camerun, un sudanese ed un ivoriano); di questi, due cittadini del Camerun, risultati inosservanti di un precedente ordine del Questore, sono stati indagati.
Personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro avrebbe accertato la presenza di un lavoratore in nero, irrogando altresì sanzioni amministrative per 1500 euro. Personale della Guardia di Finanza, 2° nucleo Operativo del Gruppo di Torino, avrebbe consegnato tre verbali per irregolarità relative alla mancata esibizione di documento fiscale, alla mancata esibizione del registro di emergenza e del libretto di dotazione.
Verso le ore 03.00 circa, personale della Sezione Amministrativa, nell’ambito dei controlli richiesti a livello dipartimentale in materia di Addetti ai servizi di controllo delle attività d’intrattenimento e di spettacolo, verificava presso una discoteca torinese la presenza di 12 addetti regolarmente iscritti nell’elenco prefettizio e nessuna ulteriore anomalia in materia; contemporaneamente personale della Guardia di Finanza, della Siae e della Polizia Municipale effettuava i relativi controlli.
In particolare, la Polizia Municipale avrebbe elevato la somma di 1032 euro di sanzione amministrativa in riferimento alla violazione della normativa sulla presenza di rappresentante autorizzato sia riguardo l’attività di discoteca sia di somministrazione e bevande; gli stessi operatori avrebbero accertato l’omessa esposizione delle tabelle alcolemiche nonché la presenza di strumenti diversi da quelli indicati nella relazione di impianto acustico (profilo attualmente in accertamento). Personale della Guardia di Finanza del 1° e 2° Nucleo Operativo del Gruppo di Torino (rispettivamente lavoro nero e verifiche) provvedeva a riscontrare svariate irregolarità amministrative.
Nella globalità sono stati controllati 52 soggetti, di cui 34 gravati da precedenti di Polizia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here