Coronavirus Piemonte, le notizie del 26 maggio

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 15.935

Ore 17. 15.935 pazienti guariti e 3.626 in via di guarigioneL’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 15.935 (+374 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 1.553 (+90) Alessandria, 740 (+34) Asti, 675 (+2) Biella, 1.579 (+1) Cuneo, 1.388 (+14) Novara, 8.398 (+219) Torino, 683 (+14) Vercelli, 797 (+1) Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 122 (-1) da altre regioni. Altri 3.626 sono “in via di guarigione”, ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell’esito del secondo.

Ore 17. I decessi salgono a 3.812. Sono 14 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati nel pomeriggio dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 2 al momento registrati nella giornata di oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 3.812 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi su base provinciale: 634 Alessandria, 228 Asti, 203 Biella, 363 Cuneo, 329 Novara, 1.685 Torino, 208 Vercelli, 125 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 37 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Ore 17. Il bollettino dei contagi. Sono 30.314 (+86 rispetto a ieri, di cui 24 rilevati nelle Rsa) le persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte, così suddivise per provincia: 3.874 Alessandria, 1.790 Asti, 1.032 Biella, 2.752 Cuneo, 2.664 Novara, 15.460 Torino, 1.288 Vercelli, 1.106 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 254 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 94 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 70 (-2 rispetto a ieri), i ricoverati non in terapia intensiva 1.162 (-65 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 5.709. I tamponi diagnostici finora processati sono 293.473, di cui 163.476 risultati negativi.

Ore 16.45. In due giorni 8200 bonifici di BonusPiemonte. Sono 4.679, per un valore di 11 milioni di euro, i BonusPiemonte erogati nella giornata di oggi, che sommati a quelli di ieri portano a oltre 8.200 i beneficiari che hanno già ricevuto sul proprio conto corrente il contributo a fondo perduto della Regione, per un valore complessivo in soli due giorni di 18,5 milioni di euro.
Nel darne notizia il presidente Alberto Cirio e gli assessori Vittoria Poggio e Maurizio Marrone fanno presente che i bonifici proseguiranno con un ritmo di circa 5.000 al giorno, mentre continua anche l’invio della comunicazione a tutti i beneficiari.

Ore 16.30. Anche in Piemonte l’indagine di siero-prevalenza. Sono 8099 i piemontesi che da domani si sottoporranno all’indagine di siero-prevalenza della popolazione sul Covid-19 promossa dal Ministero della Salute in collaborazione con l’Istat su un campione su scala nazionale di 150.000 persone.

Lo studio permetterà di determinare l’estensione e la prevalenza dell’infezione nella popolazione generale, individuare la proporzione di persone nella popolazione che ha sviluppato una risposta di anticorpi e delineare le differenze di siero-prevalenza tra le varie fasce di età, di localizzazione territoriale e di professione, così da meglio comprendere le caratteristiche epidemiologiche e la patogenesi del virus. Se il test rileverà la presenza di anticorpi specifici, il risultato verrà notificato immediatamente al medico di medicina fenerale e all’azienda sanitaria competente che provvederà al temporaneo isolamento domiciliare e a effettuare un tampone nasofaringeo. In caso di positività al tampone, il soggetto verrà preso in carico come caso confermato e continuerà l’isolamento; in caso contrario non vi sarà necessità di prolungare ulteriormente l’isolamento domiciliare.
Notizie: Ufficio Stampa Regione Piemonte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here