Corteo Fiom Cgil Torino 17 ottobre 2014, orario, ritrovo, info

FIOM LogoVenerdì 17 ottobre si svolgerà uno sciopero regionale di 8 ore dei lavoratori metalmeccanici, indetto dalla Fiom-Cgil: alla manifestazione, che partirà alle ore 9,30 davanti a Porta Susa, sarà presente il segretario generale Maurizio Landini.

 

Con questa mobilitazione, la Fiom-Cgil vuole riportare al centro del dibattito pubblico i temi della crisi e dell’occupazione, in un territorio, come quello piemontese, che in questi anni ha pagato un conto durissimo alla recessione, in termini di perdita di posti di lavoro, chiusura di aziende e riduzione del reddito per migliaia di lavoratrici e di lavoratori.

 

Ma non è tutto. Perché con questo sciopero la Fiom-Cgil vuole affermare la propria contrarietà alla riforma del lavoro portata avanti dal Governo, che limita i diritti e estende la precarietà.

 

Federico Bellono, segretario provinciale della Fiom-Cgil, dichiara: “Con questa iniziativa i metalmeccanici piemontesi intendono contrastare l’idea che rendendo ulteriormente flessibile il lavoro, e dunque precario, si riduca la disoccupazione: è una ricetta già applicata in questi anni che non solo non ha funzionato ma ci ha portati a capofitto nella crisi. Dispiace constatare che la rottamazione del giovane Renzi non colpisca anche queste idee vecchie”.

 

Vittorio De Martino, segretario regionale della Fiom-Cgil, aggiunge: “L’iniziativa dei metalmeccanici piemontesi, oltre ad assumere gli obiettivi che riguardano la precarietà e il diritto al lavoro, metterà in evidenza il fatto che la situazione industriale del territorio è ormai compromessa: abbiamo già perso migliaia di posti di lavoro, centinaia di aziende sono di fatto chiuse e sia da parte del governo nazionale che da quello regionale non emerge una precisa indicazione di politica industriale. Tutti i posti di lavoro persi lo sono per sempre e nessuna riforma sul lato del mercato del lavoro, peggiorando i diritti dei lavoratori, può far uscire dalla crisi. Per questa ragione, il nostro obiettivo è salvaguardare i diritti e avere una politica industriale e di sviluppo”.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Richiesta proroga cassa integrazione Fiat Torino, la Fiom-Cgil: “Mancanza di coraggio”

Presidio CGIL Maserati Grugliasco 10 giugno 2014, motivi e info

Crisi azienda Viberti Nichelino, i dialoghi e le azioni concrete intraprese fino ad ora

Massimiliano Rambaldi