Crack in abitazione Torino, sequestrano e picchiano cliente

Un uomo è andato a Torino a casa dei suoi fornitori di crack e dopo aver ricevuto e consumato la sua dose ha detto di non avere i soldi per pagare

truffaUn uomo è andato a Torino a casa dei suoi fornitori di crack e dopo aver ricevuto e consumato la sua dose ha detto di non avere i soldi per pagare.
Secondo quanto spiegato, i padroni  di casa non l’hanno presa molto bene e hanno pestato a sangue il cliente moroso. L’episodo sarebbe accaduto questa notte a Torino a casa di due uomini.
In base a quanto appurato, per riavere il loro denaro, i due avrebbero sequestrato il cliente e gli avrebbero scattato alcune foto al volto tumefatto e tramite WhatsApp le avrebbero mandate alla sorella chiedendole il riscatto di 300 € per riavere il fratello.
La donna si sarebbe rivolta ai Carabinieri di Veneria che hanno organizzato un servizio e hanno accompagnato la donna sotto casa dei due sequestratori per la consegna del riscatto.
Una volta arrivati sotto casa del loro appartamento, i Carabinieri li hanno fermati e hanno liberato la vittima.
Uno dei due per evitare l’arresto avrebbe ingaggiato una breve colluttazione con i Carabinieri, ma sarebbe stato bloccato e arrestato. Il cliente è stato trasportato dal 118 all’ospedale Maria Vittoria, dove si trova tuttora ricoverato in osservazione.
I due proprietari della casa sono stati arrestati, a vario titolo, per spaccio di sostanze stupefacenti, sequestro di persona ed estorsione, mentre la fidanzata di uno dei due è stata denunciata per sequestro di persona ed estorsione poiché uno dei telefoni di utilizzati per inviare le foto denaro sarebbe stato trovato in suo possesso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here