Ex Embraco, meno 5 giorni ai licenziamenti. Domani presidio al Mise

Partiranno nella tarda serata di oggi con due pullman i lavoratori ex Embraco che domani saranno a Roma per manifestare al ministero dello Sviluppo economico

Partiranno nella tarda serata di oggi con due pullman i lavoratori ex Embraco che domani saranno a Roma per manifestare al ministero dello Sviluppo economico. Il presidio è in programma per la mattinata di mercoledì 20 aprile, quando i lavoratori raggiungeranno via Vittorio Veneto e chiederanno di essere ricevuti dal ministro Giorgetti.
L’iniziativa è stata organizzata da Fim, Fiom, Uilm, Uglm Torino per ribadire come, a 5 giorni dai licenziamenti e nonostante le ripetute richieste, non sia ancora arrivata alcuna risposta da parte del Governo sulla vicenda della ex Embraco di Torino, con i suoi 400 lavoratori coinvolti, e su quella della Acc di Belluno, che ne occupa 300.
Fim, Fiom, Uilm, Uglm Torino ribadiscono che dopo tre anni di vertenza Embraco e due piani di reindustrializzazione falliti, non è accettabile un epilogo di questo tipo, che porrebbe 400 famiglie, già provate da anni di estrema incertezza e difficoltà, in una posizione di totale precarietà.
Notizie: Ufficio Stampa UILM Torino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here