Furto di elettricità Asti, cavo abusivo lungo 91 metri

Nel pomeriggio di ieri un tecnico dell’Enel, all’atto di ripristinare un contatore dell’energia elettrica di un’abitazione di via Guerra, disattivato mesi prima, ha notato che ignoti si erano allacciati abusivamente al contatore

Nel pomeriggio di ieri un tecnico dell’Enel, all’atto di ripristinare un contatore dell’energia elettrica di un’abitazione di via Guerra, disattivato mesi prima, ha notato che ignoti si erano allacciati abusivamente al contatore, che invece avrebbe dovuto essere riallacciato ad altra utenza.
Secondo quanto spiegato, l’addetto ha contattato la Sala Operativa 113 della Polizia di Stato – Questura di Asti, ed immediatamente un equipaggio di Volante si recava sul posto per accertare quanto segnalato.
In base a quanto appurato, si sarebbe appurato che il contatore era stato manomesso e i sigilli erano stati rimossi, rilevando la presenza di un cavo tripolare della lunghezza di circa 91 metri, che fiancheggiava lo stabile oggetto dell’intervento del tecnico, e, dopo aver scavalcato una recinzione, sarebbe risultato essere allacciato a un contatore da cantiere, che dava corrente a vari elettrodomestici ed apparecchiature.
In base a quanto appurato, all’interno del caseggiato sarebbe identificata una coppia di origine romena, in regola con i documenti e le norme sul soggiorno, che veniva denunciata all’Autorità Giudiziaria per furto di energia elettrica.
Nel frangente, è stata distaccata l’utenza e il tecnico procedeva a riallacciare il contatore, come da richiesta, al nuovo utente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here