Il treno ai tempi del Coronavirus, vi raccontiamo l’esperienza di CronacaTorino

Vi raccontiamo la nostra esperienza viaggiando in treno; raccontateci le vostre a redazione@cronacatorino.it

Abbiamo provato per voi a prendere il treno con le nuove regole imposte a seguito della pandemia per Coronavirus.
Arriviamo di buon ora, sabato mattina, a Porta Nuova e troviamo percorsi per delineati tra entrata e uscita dalla stazione. Due, solamente, i varchi per entrare: Corso Vittorio e via Nizza. Tanto il personale presente, sia di Trenitalia che della Protezione Civile e delle Forze dell’Ordine, tutti molto gentili e collaborativi anche con chi pare un po’ confuso dalle nuove norme.
Indossiamo, ovviamente, mascherina e guanti comprando il biglietto e poi accomondandoci in treno. Troviamo vagoni puliti tanto da sembrare nuovi e personale Trenitalia che pulisce continuamente gli appoggi.
Ci sediamo al nostro posto mantenendo la distanza sociale e ne approfittiamo per leggere un libro. Il viaggio prosegue tranquillo fino alla nostra stazione di arrivo, Asti, e ci si stupisce quasi di come vengano fatte rispettare le regole e di quanto la gente si adatti. A confermarcelo è Elvira, una signora di 70 anni, che ci racconta: “Sto andando ad Asti a trovare una amica. Trovo sia davvero tutto organizzato molto bene, la gente rispetta le regole e guardi anche lei che pulizia… Possiamo continuare sempre così?”
Il lunedì, giorno con ovviamente più persone, è il nostro banco di prova e non restiamo delusi. Prendiamo il treno verso Torino e, nonostante un maggiore afflusso di pendolari, tutto fila alla perfezione. Ci sanifichiamo bene le mani e viaggiamo senza intoppi con il personale Trenitalia che fa ancora un lavoro perfetto.
A Porta Nuova chiediamo come si convive con le nuove regole a una commessa di uno dei negozi della stazione. Ecco cosa ci racconta: “É incredibile vedere tutto questo rispetto delle regole! Qui in negozio sono in due casi siamo stati costretti a intervenire… In uno una signora non aveva la mascherina e nell’altro un ragazzo la teneva abbassata, ma entrambi, dopo il richiamo, si sono subito messi in regola.
Se vogliamo siamo capacissimi a far rispettare delle regole e vedere questa civiltà fa piacere. Speriamo si prosegua con più rispetto nella vita di tutti i giorni quando questa situazione finirà.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here