Motociclista investito Nichelino via San Matteo, avrebbe confessato il presunto pirata

11650700_906182826094041_244498062_nLa Polizia municipale ha fermato il presunto pirata della strada che sabato a Nichelino nei pressi della rotonda tra le vie San Matteo e XXV Aprile avrebbe investito un motociclista per poi scappare. Il centauro è stato urtato e gettato a terra da un’auto il cui conducente invece di fermarsi si dava repentinamente alla fuga in direzione Torino.

 

Il motociclista è stato abbandonato dolorante a terra e solo successivamente soccorso da alcuni passanti che hanno poi allertato il 118. Successivamente trasportato presso il C.T.O gli sono state diagnosticate diverse fratture agli arti inferiori e al costato.

 

Sul posto si portava la Polizia Municipale di Nichelino che ha iniziato le operazioni di rilievo e raccoglieva elementi utili al rintraccio del pirata della strada datosi alla fuga.

 

Mettendo insieme i diversi indizi e grazie ad alcune indicazioni fornite dai cittadini gli agenti sono riusciti a risalire al modello e alla targa del presunto veicolo investitore e così avuta anche la collaborazione dei colleghi della Polizia Municipale del posto, dopo poche ore si sono presentati a La Loggia a casa del possibile proprietario.

 

Qui hanno rinvenuto la Fiat Idea di colore nero indicata dai testimoni, che presentava dei danni alla carrozzeria inequivocabilmente compatibili con la dinamica del sinistro.

 

Successivamente è stato intercettato il proprietario del veicolo, la cui descrizione raccolta corrispondeva a quella del conducente datosi alla fuga. Lo stesso messo alle strette dagli operanti, avrebbe confessato di essere lui il pirata della strada.

 

Così per un operaio di origine marocchina di 30 anni residente a La Loggia è scattata la denuncia penale per fuga e omissione di soccorso e solo la sua, pur tardiva collaborazione, gli ha evitato l’arresto in flagranza.

 

Allo stesso è stata però immediatamente ritirata la patente per la prevista sospensione per un  termine massimo di 5 anni.

 

Dagli accertamenti ulteriormente espletati è apparso anche chiaro il motivo per il quale il conducente si sarebbe dato alla fuga dopo aver causato il sinistro stradale. Il veicolo non era sprovvisto di assicurazione da oltre otto mesi e non era stato neanche revisionato. Per questo gli Agenti hanno provveduto al sequestro amministrativo della Fiat Idea.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Incidente sul lavoro Albiano d’Ivrea, operaio deceduto mentre lavorava in autostrada

Incidente mortale Corneliano d’Alba, auto ribaltata, decedute due sorelle

Grave incidente autostrada Torino-Aosta, auto dentro fosso e pronto intervento dei Vigili del Fuoco

Massimiliano Rambaldi