Pagamento Tari 2017 Torino, in arrivo 420mila avvisi con il modulo F24 precompilato

Il pagamento del saldo Tari per le utenze domestiche, da versareentro sabato 10 dicembre può essere effettuato in qualunque sportello

moleIn vista della scadenza relativa al pagamento del saldo Tari per le utenze domestiche, fissata – come definito dalla delibera “Tassa Comunale sui Rifiuti – TARI. Approvazione tariffe” per l’anno 2016”, varata lo scorso aprile dal Consiglio comunale – in un’unica rata da versare entro sabato 10 dicembre, sono in arrivo a 420mila famiglie torinesi, proprio in questi giorni, altrettante lettere con i dati utilizzati dagli uffici comunali della Divisione Catasto e Tributi per calcolare la tassa e l’importo della rata di conguaglio, con le eventuali riduzioni applicate per le famiglie a basso reddito sulla base delle dichiarazioni contenute nel modello Isee.
A proposito di agevolazioni, le riduzioni sono state previste nella misura del 45 per cento per i redditi Isee fino a 13mila euro, del 30 per cento per quelli fino a 17mila euro e del 20 per cento per i redditi Isee fino a 24mila euro. Inoltre, riduzioni sulla tassa per la raccolta rifiuti, che possono aggiungersi a quelle legate alla situazione reddituale, sono state riservate alle famiglie con più di quattro persone e residenti in alloggi con superficie non superiore a 80 metri quadrati.
Le agevolazioni non hanno però riguardato solo le difficoltà economiche e le famiglie numerose. Un’altra riduzione è stata infatti concessa ai residenti dei quartieri Aurora, Rossini, Valdocco e Crocetta: un premio, sotto forma di uno sconto del 10 per cento sulla parte variabile del tributo (rapportata al numero degli occupanti), è stato loro riconosciuto per la virtuosità mostrata nell’effettuare la raccolta differenziata che, rispetto all’anno precedente, è risultata incrementata del 16,6 per cento in Crocetta, per il porta a porta, e del 2,8 per cento ad Aurora, Rossini e Valdocco, per la raccolta di prossimità.
Il pagamento del saldo Tari per le utenze domestiche – da versare, come detto, entro sabato 10 dicembre (quello per l’ultima rata delle utenze non domestiche, artigianato e commercio, scade mercoledì 30 novembre) – può essere effettuato in qualunque sportello bancario, postale e per via telematica, utilizzando i modelli F24 precompilati e allegati alla lettera di avviso.
Per maggiori informazioni i cittadini possono consultare il sito web della Città di Torino alla pagina www.comune.torino.it/tasse/iuc/tari/ , telefonare al numero 011.01124853 (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 13), oppure scrivere all’indirizzo di posta elettronica tassarifiuti@comune.torino.it o, per chi è in possesso di posta certificata, a tributi@cert.comune.torino.it . Da ricordare inoltre che, nella giornata di venerdì 9 dicembre, gli sportelli della Divisione Catasto e Tributi e della Soris saranno chiusi al pubblico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here