Sequestro 267 auto Torino, erano tutte intestate ad un 29enne quasi nullatenente

E’ successo ieri pomeriggio a Torino: i Carabinieri hanno notificato ad un giovane di Chivasso il sequestro preventivo delle 267 auto a lui intestate.

 

In base  quanto ricostruito, il Tribunale del capoluogo piemontese ha stabilito la misura preventiva in ragione della pericolosità dell’indagato che, secondo le indagini dei militari, avrebbe diversi precedenti penali.

 

Il giovane è stato segnalato al Tribunale per frode: la perizia fiscale svolta dalle Autorità competenti ne ha infatti riscontrato un’evidente irregolarità nella dichiarazione dei redditi. Il 29enne dichiarava infatti un reddito pressoché nullo, quando invece a suo nome sono state scoperte ben 267 auto di proprietà.

 

Da quanto emerso, il 29enne sarebbe però soltanto il proprietario delle autovetture. Ad utilizzarle, secondo le ipotesi formulate dagli inquirenti, sarebbero stati criminali comuni di tutta Italia, in affari con il giovane al fine di commettere reati sull’intero territorio nazionale.

 

Andando oltre alla fattispecie della frode, le  indagini hanno messo in luce anche un drammatico collegamento che aggrava la situazione del giovane di Chivasso. A lui, infatti, sarebbe intestata la Bmw Cabrio che nel settembre 2013 è stata coinvolta in un incidente mortale.

 

L’incidente, avvenuto di notte sulla strada per l’aeroporto di Caselle, ha visto coinvolte una Fiat Punto su cui viaggiavano una bambina di due anni e sua madre e la Bmw Cabrio su cui viaggiavano quattro pregiudicati.

 

Lo scontro violentissimo ha sbalzato la bimba fuori dalla vettura, uccidendola. Secondo quanto ricostruito dalla Polizia municipale, quella notte i quattro pregiudicati tornavano da una festa di nozze ed erano tutti pesantemente ubriachi.

 

I Carabinieri riferiscono che, al momento, il giovane non è stato denunciato, in quanto sono ancora in corso le indagini per accertare le sue responsabilità nei fatti.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.


VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’
 –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Fast Food chiuso via Nizza Torino, riscontrate pessime condizioni igieniche e altro

Maxi sequestro ‘Ndrangheta Torino, confiscati 23 immobili e conti correnti in Svizzera

Blitz Carabinieri birreria Rivoli, droga spacciata e comprata da giovanissimi

Sequestro oro Valenza Alessandria, in auto con 15 chili di lingotti privi di marchio identificativo

Vera Prada