Situazione Palestra scuola Amaldi-Sraffa Orbassano, presentata interrogazione

Considerato il fatto che l'intervento di messa a norma non è particolarmente oneroso, ecco perché il tema è giunto sui banchi della Città Metropolitana

Un’interrogazione per smuovere una situazione lunga 25 anni. L’ha presentata il gruppo  “Città di Città”, a cui fa riferimento il Sindaco di Beinasco, Maurizio Piazza. L’oggetto del contendere è la palestra dell’istituto superiore “Amaldi Sraffa” di Orbassano. L’Istituto ha due palestre, una delle quali è dotata di tribune. Nella progettazione originaria del 1993, infatti, l’intenzione era quella di destinare questa palestra alle manifestazioni col pubblico extra scolastico. Tuttavia, la Commissione di Vigilanza dichiarò che questa palestra era agibile solo per uso scolastico, dal momento che non sussistono i requisiti per le attività non scolastiche (in particolare per quanto concerne l’impianto elettrico e le caratteristiche di ampiezza e dotazione degli spogliatoi).
Attualmente i tecnici di Città Metropolitana stanno aspettando la disponibilità della Commissione di Vigilanza del Comune di Orbassano per effettuare il sopralluogo, propedeutico alla definizione degli interventi da mettere in atto. Considerato il fatto che l’intervento di messa a norma non è particolarmente oneroso, ecco perché il tema è giunto sui banchi della Città Metropolitana. Con questa interrogazione si vuole smuovere una situazione ingessata, per consentire l’uso della palestra a tutto tondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here