Tentata rapina minimarket Torino, ladro perde portafoglio

Accortosi dell’ammanco, sarebbe tornato indietro, ma avrebbe trovato la porta del negozio sbarrata rinunciando così a recuperare il portafogli

manetteSi era messo sul viso una calza di nylon, come spesso si vede fare nei film, e brandendo una pistola (poi rivelatasi essere una scacciacani) è entrato in un minimarket, minacciando il titolare, affinchè gli consegnasse l’incasso della giornata.
Secondo quanto spiegato, il titolare della bottega avrebbe richiamato l’attenzione di altre persone dal retro; questa mossa avrebbe innervosito l’autore della rapina che, temendo di essere neutralizzato, sarebbe uscito dal negozio.
Il giovane, nella fretta, avrebbe però perso il portafogli. Accortosi dell’ammanco, sarebbe tornato indietro, ma avrebbe trovato la porta del negozio sbarrata; il titolare, seppur ancora una volta minacciato di morte, sarebbe rimasto all’interno del locale chiuso a chiave. Pertanto, il ragazzo, che ha diciassette anni,  non avrebbe potuto far altro che rientrare a casa; nel tragitto, si sarebbe anche disfatto dell’arma, gettata  in un cassonetto.
Personale della Squadra Volanti, raccolte le prime informazioni dalla vittima, e rinvenuta l’arma utilizzata, ha rintracciato il giovane presso l’abitazione dei genitori  e lo ha tratto in arresto per tentata rapina aggravata.
Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here