Fondazione CRC porta a New York le fotografie di Michele Pellegrino

Una delegazione della Fondazione CRC ha portato a New York una mostra di fotografie delle Langhe di Michele Pellegrino

Una delegazione della Fondazione CRC ha portato a New York una mostra di fotografie delle Langhe di Michele Pellegrino: l’occasione è stata il Barolo & Barbaresco World Opening, evento organizzato dal Consorzio di tutela Barolo e Barbaresco che martedì ha presentato sulla 5th Avenue le nuova annata dei due più importanti vini piemontesi. Le migliaia di operatori e visitatori dell’evento commerciale hanno potuto ammirare le fotografie con cui Pellegrino ha raccontato i paesaggi di Langa, tratte dall’omonimo volume edito da Skira: un’occasione importante di promozione del nostro territorio. Il viaggio è stato anche l’occasione di incontro e confronto approfondito con alcune tra le principali istituzioni filantropiche e culturali americane. La delegazione della Fondazione CRC ha incontrato la Fondazione Ford, le seconda più grande al mondo dopo Bill e Melinda Gates Foundation, attiva su molteplici livelli d’intervento, dal coinvolgimento delle comunità locali fino a problematiche di scala globale, che pone la lotta alle disuguaglianze al centro della propria strategia d’intervento. Un confronto ampio e stimolante in particolare sulle modalità di gestione delle progettualità e sulla valutazione d’impatto.
L’incontro con il Rockefeller Brothers Fund ha consentito invece di approfondire il tema degli investimenti sostenibili, soprattutto in riferimento alle produzione energetiche rinnovabili. L’istituzione americana sta lavorando a un report, di prossima uscita, che misurerà come queste scelte di investimento portino risultati positivi anche dal punto di vista dei rendimenti finanziari. La visita al New York City Center for social innovation ha fatto poi scoprire un’interessante realtà di accelerazione e incubazione di imprese sociali. Infine, sono state visitate due delle principali istituzioni culturali a livello mondiale: il MoMA (Museum of Modern Art), punto di riferimento per l’arte contemporanea, dove la Fondazione CRC è stata accolta da Paola Antonelli, responsabile del Dipartimento di architettura e design, e da Carolyn Christov Bakargiev, direttrice del Castello di Rivoli Museo di Arte Contemporanea; e il Metropolitan Museum, realtà da 7 milioni di visitatori all’anno, dov’è stata accolta da Marco Leona, piemontese, creatore e direttore del Dipartimento di ricerca scientifica del Museo.
“Giorni di scambio davvero proficui, in cui abbiamo raccolto tantissimi spunti, che saranno di grande utilità in vista della programmazione delle prossime attività della Fondazione, e contatti, premessa fondamentale per future collaborazioni” commenta Giandomenico Genta, presidente della Fondazione CRC. “E in cui la Fondazione ha avuto anche l’occasione di far conoscere le proprie attività e le scelte strategiche che guidano la nostra azione”.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Fondazione CRC

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here