Nuovo percorso Monte Chaberton, incontro tra Francia e Italia

Sabato 22 settembre si è tenuto, presso il rifugio Levi-Molinari, un incontro transfrontaliero promosso dal CAI Torino e dal Gruppo Intersezionale Valsusa Valsangone

Sabato 22 settembre si è tenuto, presso il rifugio Levi-Molinari, un incontro transfrontaliero promosso dal CAI Torino e dal Gruppo Intersezionale Valsusa Valsangone.
All’incontro hanno partecipato il Presidente del FFCAM Auvergne Rhône-Alpes Michel Bligny, il delegato CAI di zona Piero Scaglia, il Presidente della Commissione Nazionale Rifugi FFCAM Didier Locom, il Presidente del Comité Départemental de Savoie FFCAM Frederic Michel-Villaz, il Presidente dell’Unione Montana Comuni Alta Valle di Susa, Piero Nurisso, ed il Presidente dell’Unione Montana Comuni Olimpici – Via Lattea, Maurizio Beria.
Tutti hanno condiviso l’obiettivo di lavorare insieme per organizzare un nuovo percorso denominato Tour dello Chaberton e valorizzare un’area alpina che un tempo “divideva” e che oggi “unisce” attraverso grandi eventi sportivi, escursionistici e turistici. A margine è stata organizzata una visita al nuovo bivacco restaurato recuperando parte della casermetta del Col Mayt, grazie all’opera ed al finanziamento di un gruppo di volontari, in un’area della Valle Argentera logisticamente importante in previsione del Tour dello Chaberton.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Cesana Torinese

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here