Intervista a Billy Sheehan, il bassista atteso a Torino per un super show

Billy Sheehan, celebre bassista dei Mr.Big e dei Winery Dogs, sarà protagonista dello show alle Officine Ferroviarie del 12 novembre

billyBilly Sheehan non è un musicista normale, eclettico e unico nel suo genere ha influenzato varie generazioni di musicisti con il suo stile e la sua immensa bravura. Arriverà a Torino il 12 novembre, appuntamento alle Officine Ferroviarie alle ore 22, per portare la sua esperienza e la sua musica in mezzo ai fans. Con la naturale speranza di rivederlo poi in città con i Mr. Big o i magnifici Winery Dogs.
Ciao Billy, come nasce questo tour dove racconti la tua esperienza musicale?

E’ un qualcosa che faccio da sempre e che porto in giro per il mondo… Sono contento di farlo in Italia e di ritrovare tanti amici. Sono sempre contento di questo show perché ho la possibilità di conoscere i fans, parlare con loro e raccontare quella che è la mia esperienza a livello musicale.
E’ il tuo primo show a Torino? Cosa ci si deve aspettare?
Sì è il mio primo show… Beh parleremo di basso, delle tecniche per migliorare, ma anche di cosa vuol dire scrivere canzoni, la vita in una band e l’esperienza di un tour musicale.
Sarà l’occasione per raccontare un po’ di storie che arrivano dal mio passato, ma anche per fare foto e autografi.
Come ci si sente nell’essere un punto di riferimento della musica?
E’ qualcosa di meraviglioso… Sono molto contento che la gente lo pensi e che dica cose belle su di me. Io sono un musicista però che ancora oggi impara qualcosa e ha tanto da imparare.
Prendo il basso ogni giorno e sono sempre elettrizzato perché non sai mai quale lezione apprenderai.
Parlando di musica, a quando un nuovo album dei Mr. Big?
Arriverà presto… A breve cominceremo a scrivere tutti insieme le nuove canzoni, ma non solo: ci sarà un mio album solista e il nuovo disco dei Winery Dogs… Sarà un anno intenso il 2017!
Nei Winery Dogs lavori con Mike Portnoy, come lo descriveresti?
Conosco Mike da molti anni ed era anche un fan dei Talas. C’è stata questa possibilità di lavorare assieme ed è stato fantastico…. Abbiamo passato tanti bei momenti insieme e lui è straordinario.
Tornando a parlare di te, sogno nel cassetto?
Suonare in più posti possibili… Non sono mai stato in Africa e all’Artico… Mi piacerebbe portare la mia musica a più gente possibile.
C’è un musicista con cui ti piacerebbe collaborare?
Ho avuto la fortuna di suonare con davvero tanti musicisti… Alcuni di quelli con cui mi sarebbe piaciuto collaborare purtroppo sono passati a miglior vita… Penso al grande Paco De Lucia o ad Oscar Peterson…
Ultima domanda: un messaggio ai torinesi che verranno a vederti
Sono veramente elettrizzato e contento di avere questa possibilità… Ci divertiremo e sarà una serata in cui avremo anche la possibilità di conoscerci
Foto in evidenza: wikipedia.org