Angeluss MTA Racing subito in top ten

Iván Ortolá regala subito emozioni al debutto in questa nuova stagione dei motori

angeluss-mta-racing-subito-top-tenLa giornata inizia con del vento fortissimo e scarsa visibilità che complicano le condizioni della pista su cui devono correre i piloti, Iván Ortolá però non si scoraggia e riesce a concludere la terza sessione di prove libere con un fantastico 2’06.5 che gli permette di aggiudicarsi l’ottava posizione, ma non abbastanza per garantirgli l’accesso diretto in Q2.

In ogni caso, grazie anche ad una strategia magica e un lavoro impeccabile da parte del team, il diamante spagnolo durante il primo turno di qualifiche toglie altri 4 decimi dal suo best lap e conquista il secondo posto, entrando quindi in Q2 dove, dopo un ulteriore cambio di gomme, si lancia per il run finale insieme alla sua KTM, con cui blocca il cronometro a 2’05.7 e si impossessa della decima casella in griglia di partenza al suo debutto nel mondiale Moto3.

È stato un giorno abbastanza positivo per me. Ho sofferto, ma alla fine è andata bene. Nelle FP3 abbiamo fatto un buon tempo (2’06.5 || + 1.194), ma non sono riuscito a qualificarmi direttamente per le Q2, anche se credo sia stato ottimo passare dalle Q1, perchè ho girato ancora e mi sono tranquillizzato parecchio. Forse proprio per questo sono riuscito a qualificarmi nella Top10. Domani spero di fare una buona gara ed ottenere un risultato che ripaghi la squadra di tutto il lavoro incredibile e rapido che sta facendo.”

Per Stefano Nepa, invece, le qualifiche si sono concluse con la Q1, quando gli viene strappata la posizione per soli 16 millesimi di secondo, non potendo accendere così alla Q2 e dovendo scattare dalla diciannovesima posizione per il primo GP di questa stagione.
“Abbiamo provato a migliorare tutto il set-up, facendo dei miglioramenti in FP3, purtroppo però con il primo time attack non mi trovavo bene con la morbida e poi ho preso la gialla; perciò, non sono riuscito ad entrare in QP2 direttamente. In ogni caso non ero abbastanza veloce, perché perdevo molto nel T3 e nel T4. Abbiamo cercato di migliorare tutto per le qualifiche, ma per pochissimo sono rimasto fuori. Da una parte sono tranquillo che ho capito bene dove devo migliorare, anche perché per domani è già chiaro su cosa devo lavorare. Speriamo di avere delle buone sensazioni durante il warm-up e poi di giocarcela in gara!”.

Alessandro Tonucci, Team Manager di Angeluss MTA Racing, è contento per il risultato ottenuto all’esordio del team grazie ad una strepitosa qualifica di Iván Ortolá, ma allo stesso tempo è dispiaciuto per Stefano Nepa che per pochissimi millesimi non è riuscito a combattere per le posizioni che merita.

Sono molto contento per il risultato di Ortolà, perché è riuscito ad essere il miglior rookie in pista ed nella nostra ottica di puntare al titolo di miglior rookie dell’anno, è già un buon passo in avanti.  C’è ancora tanto dal primo, ma è domani che conta veramente, quindi per oggi sono soddisfatto, ma siamo già tutti focalizzati su domani. Per quanto riguarda Nepa, invece, sono dispiaciuto perché ci volevano veramente solo 16 millesimi in più, pochissimo. Adesso cerchiamo di lavorare ancora per migliorare il feeling sul davanti, così da poterlo far rimontare domani in gara.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here