Don Bosco Crocetta, il finale premia Ciriè

A differenza dell’andata alla Ballin, stavolta nel finale è il Ciriè a fare le scelte giuste e ne viene premiato

A differenza dell’andata alla Ballin, stavolta nel finale è il Ciriè a fare le scelte giuste. E ne viene premiato.
Alla luce della premesse – Bonelli out, Maino Arese e Pasqualini in precarie condizioni – la Crocetta mette comunque insieme una prestazione valida che le consente di arrivare vicina all’avversario fin quasi in prossimità del traguardo, anche se non di piazzare lo spunto risolutivo.
I salesiani sono quasi sempre all’inseguimento, soffrono per tutto l’incontro la maggiore fisicità avversaria, che impedisce di prendere vantaggi nelle zone nevralgiche del campo, tirano male, ma soprattutto sbagliano molto in avvicinamento.
Ben più efficaci i padroni di casa, in particolare dentro al pitturato e in fase di attacco al ferro, nonostante le difese proposte dai gialloverdi di Arioli siano comunque all’altezza in varie situazioni.
Mira subito da registrare e partenza al rallentatore, con la Crocetta un po’ più pronta: tutto di Taverna l’inizio dei salesiani, che si portano sul 2-6, e quindi sul 4-8 con Pasqualini, costretto però presto a ripiegare in panca per il secondo personale.
Ci mette un po’ di più il Ciriè a trovare il passo giusto ma al 6′ Marchis lo porta a comandare con i tre del 9-8.
Imprecisa e alla ricerca di un quintetto equilibrato, la Crocetta insegue al massimo 3 punti e impatta con Bonadio al 9′: 14-14.
Nelle battute inaugurali del secondo periodo Selmi mette a nudo un paio di giocate difensive non impeccabili e porta i locali sul +6. In 3 minuti e mezzo la Crocetta segna una sola volta, con il rientrante Fontana: 22-16.
Gli errori al tiro si sprecano, Conti e Possekel accorciano a -3, Selmi, ancora lui, per due volte tira l’elastico a +5 tra il 15′ e il 17′.
Il botta e risposta lo chiude Savoldelli da sotto: il libero addizionale non fa frusciare al retina ma sul 33-25 il Ciriè dà uno strattone significativo.
Per starci dentro la Crocetta si rimette ancora da capitan Conti, beneficia di un tecnico a Vercellino, segnando il libero con Taverna, e quindi sull’extrapossesso, prolunga il buon momento dall’arco, con Pasqualini: 33-32 a 57 secondi dal riposo.
Savoldelli chiude il primo tempo e apre il secondo. Poi sul 38-34 dopo un rimbalzo dello stesso Savoldelli, l’accenno di protesta di Arioli è sanzionato con un tecnico. Sul provvedimento il dirigente accompagnatore Pinacci non ci sta: doppio tecnico (istantaneo) ed espulsione, con il Ciriè a tirare per 3 volte a gioco fermo.
Selmi ne infila due, i salesiani accusano il contraccolpo dell’episodio negativo, però sul 42-34 il Ciriè non si muove da dove è per ben tre minuti.
Puntando forte sulla difesa, la Crocetta esce ancora dall’angolo e con Taverna e Bergese e un altro tracciante di Pasqualini si rimette negli scarichi: 42-41 al 27′.
Nei successivi due minuti i salesiani si piantano a loro volta e l’ex Andreutti ridisegna due possessi pieni tra le squadre: 47-41 a 20 secondi dalla mezz’ora.
Avvio pirotecnico di ultima frazione: guizzi da lontano di Maino e Pasqualini, poco dopo De Simone appoggia il pareggio: 51-51. La rimonta ospite però non si completa del tutto e Selmi riporta il Ciriè a distanza: 57-52 al 36′.
In 4 minuti i gialloverdi mettono a referto appena 2 liberi con Conti. E il ritardo sale a 7 lunghezze al 38’ dopo i canestri di Selmi e Perino: 61-54.
In apnea, i gialloverdi si tengono attaccati al respiratore con una coppia di liberi di Maino (61-56), che poi conquista rimbalzo difensivo e viene mandato ancora a tirare in linea. Altro percorso netto: 61-58.
Berta forza da tre all’ingresso dell’ultimo minuto, Fontana gestisce il possesso che può portare allo sprint, ma il passaggio sula pressione finisce fuori dal campo.
La seguente circolazione canavesana porta dritta dritta ancora a Berta: stavolta l’esterno non fallisce: 63-58.
Nei restanti 20 secondi la Crocetta ci prova per ben 3 volte da lontano senza più muovere il punteggio.
PALLACANESTRO CIRIÈ-DON BOSCO CROCETTA 63-58
Parziali: 14-14, 35-32, 47-41
CIRIÉ: Savoldelli 13, Berta 10, Andreutti 2, Perino 4, Bianco n.e., Selmi 18, Marchis 6, Vercellino 8, Martoglio 2, Anglesio. All. Cibrario Sent.
CROCETTA: Fontana 2, De Simone 8, Leone n.e., Bergese 4, Arese, Pasqualini 13, Taverna 8, Possekel 2, Conti 12, Bonadio 2, Maino 7, Giordana n.e. All. Arioli.
Notizie: Ufficio Stampa Don Bosco Crocetta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here