Greg Ireland nuovo coach della Nazionale Italiana di Hockey su Ghiaccio

L'allenatore del Bolzano ed ex coach del Lugano eredita la panchina di Clayton Beddoes e promette una squadra di cui tutta Italia sarà fiera

La Federazione Italiana Sport del Ghiaccio comunica di aver deciso di affidare la guida della Nazionale Italiana Senior di hockey a Greg Ireland, canadese classe 1965 già in carica, da gennaio 2020, come head coach dell’HCB Alto Adige Alperia. Cinquantaquattro anni, nativo di Orangeville (Ontario), Greg Ireland prende il posto lasciato vacante da Clayton Beddoes, dimissionario a inizio marzo, e può vantare una esperienza trentennale nel ruolo di head coach.
Il tecnico canadese entrerà in contatto con i ragazzi e inizierà il suo lavoro con la Nazionale non appena saranno più chiare le evoluzioni dell’epidemia in corso di virus COVID 19. Dopo l’annuncio dell’IIHF della cancellazione dei Mondiali Top Division, il prossimo importante impegno fissato ora in calendario è quello di fine agosto a Riga, in Lettonia, con il torneo di qualificazione olimpica.
“Sono onorato ed orgoglioso di essere il nuovo head coach della Nazionale Italiana. Non vedo l’ora di lavorare con questo gruppo di giocatori per costruire una squadra con una forte etica del lavoro, con una mentalità solida e capace di giocare un hockey di cui tutta l’Italia possa essere fiera. Questo è un programma di crescita e sono pronto ad aiutare il team a fare un altro passo in avanti sulla strada verso la qualificazione ai prossimi Giochi Olimpici di Pechino“, le prime parole di coach Ireland.
“Ireland ha accettato di proseguire il lavoro programmatico iniziato a partire dal 2018 e che avrà poi un’evoluzione a partire dal prossimo ciclo olimpico” le parole del responsabile del settore hockey Tommaso Teofoli. “Abbiamo apprezzato il buonissimo lavoro che ha messo in mostra a Bolzano – spiega il direttore sportivo delle squadre nazionali azzurre, Stefan Zisser – Ireland gode di stima e vanta ottime referenze ovunque abbia già lavorato e con lui, fin dal primo incontro, abbiamo condiviso visione e filosofia trovandoci sulla stessa lunghezza d’onda. Greg è entusiasta per questo nuovo incarico, è da tempo che sognava di allenare una Nazionale ed è felicissimo di farlo con noi“.
Alla guida di squadre giovanili già dai primi anni Novanta, Ireland è diventato nel 1998 allenatore e general manager dei Dayton Bombers (ECHL) dove è rimasto dal 1998 fino al 2003 raggiungendo nel 2002 una finale di Kelly Cup. E’ poi entrato come assistant coach dei Grand Rapids Griffins, affiliati dei Detroit Red Wings, e diventato capo allenatore l’anno successivo: nella sua prima intera stagione da head coach dei Griffins (2005-06) ha raggiunto la semifinale di Calder Cup. Nel 2007 è passato ai San Antonio Rampage, dove è rimasto per tre anni; nel 2011 è stato poi assunto dall’HC Lugano, in Svizzera, per l’ultima fase della stagione. Nei quattro anni successivi ha guidato gli Owen Sound Attack, in OHL, mentre dalla stagione 2015/16 ha allenato gli Adler Mannheim, in DEL, sia in campionato che in Spengler Cup. Il 16 gennaio 2017 è tornato all’HC Lugano sostituendo Doug Shedden: ha raggiunto nello stesso anno la semifinale mentre l’anno successivo è stato sconfitto in gara 7 di finale dallo Zurigo prima di chiudere la sua avventura in Svizzera nel 2018-19.
Qui ulteriori informazioni sul profilo professionale di Greg Ireland: https://www.eliteprospects.com/staff/2363/greg-ireland
Foto e Notizie: Ufficio Stampa FISG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here