L’Italia vince ancora e saluta Coventry con un 3-0 alla Gran Bretagna

Si avvicinano i mondiali per gli azzurri con l'obiettivo salvezza

italia-vince-ancora-coventry-gran-bretagnaCoventry – l’Italia non si ferma più e continua a vincere. Bernard in forma super e la squadra gioca come tale nella vittoria per 3-0 contro la Gran Bretagna. E’ la terza consecutiva e la quarta in sei partite di pre-mondiale.

Si parte alle 19:30, allo SkyDome di Coventry, la “casa” della Nazionale di Hockey Italiana in questi ultimi sette giorni. E’ l’ultima amichevole prima della partenza per la Finlandia (domani) dove una volta raggiunta Helsinki, comincerà il Mondiale IIHF 2022. Italia in Gruppo A con Canada, Germania, Svizzera, Slovacchia, Danimarca, Kazakistan e Francia, tutte avversarie che verranno affrontate alla Ice Hall della capitale finlandese.

Gran Bretagna – Italia, 10.05.22, è di fatto il ritorno di una doppia sfida cominciata giovedì scorso a Milton Keynes. Tre reti a una per gli ospiti (reti di Magnabosco, Trivellato e Hannoun), gran bella partita, molto tirata e piuttosto fisica.

Al secondo appuntamento l’Italia si presenta con Diego Kostner, appena arrivato, schierato in linea con Marchetti e Mantinger che rientra dopo il turnover. Di nuovo a disposizione anche Petan, Insam e Spornberger (che di fatto sostituisce Trivellato fuori per per problema fisico), mentre in porta torna Andreas Bernard (terza partita) che non subisce gol dal 19:22 della partita con l’Austria del 23 Aprile (shut-out vs Francia a Pontebba). Non sono della partita oltre a Trivellato: Frigo, Deluca, Felicetti e Justin Fazio.

Primo tempo

L’Italia sblocca subito la partita dopo appena 56 secondi. In power-play, Miglioranzi allarga per Petan che avanza sul lato destro e batte Bowns con un tiro di polso in diagonale.

Con il gol arrivato subito l’Italia non comincia mai a spingere veramente e a metà primo tempo (anche grazie al momentum generato da un power-play), la Gran Bretagna controlla la partita. Sono pericolosi prima con Perlini in superiorità numerica poi Mosey salta Miglioranzi ma Bernard para in 1 vs 0.

In generale una partita con ritmi un po’ più bassi rispetto “all’andata”, c’è più gioco fisico e meno velocità. Nonostante sia la Gran Bretagna a controllare il disco, l’Italia non concede molto e trova le sue occasioni in contropiede.

Al 15:02 in situazione di inferiorità numerica per l’Italia, l’inglese Robert Dowd reagisce male all’ennesima carica subita e stende pesantemente Spornberger in balaustra. Risponde Di Perna che lo affronta in una mezza rissa, gesto gradito da tutti i presenti dello SkyDome ma non dall’arbitro che giudica l’intervento come una penalità partita ed espelle entrambi.

L’evento ferma il gioco ma restituisce vita all’Italia. Spinta da Petan ed Hannoun in 4 vs 4, e poi in power-play, il Blue Team chiude il primo tempo in maniera convincente, in attacco e soprattutto in vantaggio.

Secondo tempo

Cambio in porta nel secondo tempo per la Gran Bretagna che da ghiaccio a Jackson Whistle portiere dei Belfast Giants.

L’Italia deve subito difendersi in inferiorità numerica (fuori Marchetti) ma Frank intercetta un disco, si lancia in contropiede e serve benissimo Diego Kostner che incrociando si trova da solo contro Whistle senza però riuscire a segnare.

Procede in maniera più veloce con non molte meno interruzioni il secondo tempo. Dopo qualche minuto con poche situazioni da gol, l’Italia va vicina a segnare con Traversa che tira al volo da distanza ravvicinata ma il disco gli arriva troppo lentamente e Whistle ormai è riuscito a coprire la maggior parte dello specchio.

Pochi minuti dopo, dalla blu Gios manda subito un disco in porta che viene deviato da Traversa costringendo il portiere inglese a concedere il primo rebound lungo. Frank è il primo ad arrivarci e tira di prima intenzione generando un altro rebound questa volta spedito in porta da Simon Berger.

E’ 2-0 Italia che un minuto dopo costruisce un’altra bella azione partendo dal proprio terzo: si libera ancora Frank che serve Ginnetti sul secondo palo ma in rovescio al volo non c’entra la porta. Da segnalare la prestazione dell’attaccante del Bolzano, oggi capitano, che nel secondo tempo è nettamente il migliore in campo.

A questo punto l’Italia è cresciuta parecchio ed è padrona della partita. La Gran Bretagna sembra senza idee ma proprio nel corso dell’ultimo minuto torna a rendersi pericolosa con una doppia azione insistita della prima linea dove Lake colpisce la traversa e Bernard salva il resto.

Terzo tempo

Per la terza partita consecutiva, la squadra di Greg Ireland comincia l’ultimo periodo con un vantaggio da difendere.

Dopo 5 minuti la Gran Bretagna entra bene in zona con Neilson che in 3 vs 2 libera Waller che si prende un gran tiro ma Bernard rimane insuperabile.

Continua a difendere bene e a concedere poco l’Italia che poi chiude definitivamente la partita al 52:44 con Mantenuto che schierato in PK ruba il disco sulla rossa, va in break-away e batte Whistle sotto le gambe. Primo gol con la nazionale per l’attaccante dell’Asiago che sta crescendo sempre di più dopo ogni partita.

Si chiude segna nulla di clamoroso da segnalare se non il secondo shutout consecutivo per Andreas Bernard.

Per l’Italia questa è la quarta vittoria in sei amichevoli disputate nelle ultime settimane. La terza consecutiva e quella che lancia la squadra verso Helsinki con la consapevolezza di star facendo un ottimo lavoro.

Le parole di Simon Berger, oggi mvp della partita:

“Come sempre sono contento di aver segnato ma ovviamente conta aver vinto, anzi sono proprio contento perchè abbiamo avuto una grande preparazione e stiamo giocando come una squadra. Io penso di aver dato sicuramente il 100% in tutto questo periodo quindi adesso indipendentemente dalle decisioni degli allenatori (le convocazioni finali verranno annunciate domani) io posso dire di essere soddisfatto. Credo in questa squadra ed è stato bello vedere come tutti abbiamo fatto un salto di qualità dalla partenza.”

Queste le parole dell’attaccante 22enne del Val Pusteria che oggi ha cominciato la partita da 13° attaccante. Proprio sul suo utilizzo si è espresso così: “E’ un po’ difficile ma io vado tranquillo perchè penso cambio per cambio. Ovunque l’allenatore mi mette io devo fare quello che mi viene chiesto e farlo al meglio possibile”. 

10 Maggio 2022 – Coventry

Gran Bretagna – Italia

Marcatori: 00:54 (1-0) A. Petan (PPG) (E. Miglioranzi, D. Hannoun); 34:03 (2-0) S. Berger (D. Frank, T. Traversa); 52:44 D. Mantenuto (SHG);

Lineup Gran Bretagna: Ben Bowns (Jackson Whistle ); Joshua Tetlow – Mark Richardson; Dallas Ehrhardt – David Clements; Josh Batch – Sam Jones; Ben O’Connor – David Phillips; Ben Lake – Scott Conway – Evan Mosey; Luke Ferrara – Brett Perlini – Robert Dowd; Joshua Waller – Cade Neilson – Jonathan Phillips; Robert Lachowicz – Matthew Myers – Samuel Duggan;

Lineup Italia: Andreas Bernard (Davide Fadani), Peter Spornberger – Dylan Di Perna; Enrico Miglioranzi – Phil Pietroniro; Daniel Glira – Gregorio Gios; Lorenzo Casetti – Cam Ginnetti; Alex Petan – Simon Kostner “A” – Marco Sanna; Daniel Frank – Daniel Mantenuto – Marco Magnabosco; Brandon McNally – Dante Hannoun – Marco Insam; Michele Marchetti – Diego Kostner – Matthias Mantinger; Simon Berger, Tommaso Traversa; Allenatore: Greg Ireland

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here