Maggiora Park Racing Team, sfiorata la top ten

Nella prova Riola Sardo, primo round stagionale degli Internazionali d’Italia MX, Lugana sfiora la ‘top 10’ della MX2 classificandosi undicesimo. Sarasso centra l’obiettivo di giornata qualificandosi per la gara.

Come ogni anno, la mini serie degli Internazionali d’Italia Motocross apre ufficialmente la stagione agonistica e tutti i team, da tempo impegnati nella preparazione invernale in terra sarda, prendono parte all’evento per avere i primi riscontri dal confronto con quelli che saranno gli avversari in pista lungo tutta la stagione. Come da anni a questa parte, il tracciato ‘Le Dune’ di Riola Sardo (OR), con la sua difficile sabbia fine ed insidiosa, è quello designato dagli organizzatori come round di apertura.
Tra un ‘parter’ di piloti di caratura internazionale e team ufficiali, da il via alla sua stagione agonistica anche il piemontese Maggiora Park Racing Team. Ad affiancare Paolo Lugana #50 nella competitiva classe MX2 in sella alla KTM SX-F250 dalla classica livrea nera, quest’anno il team schiera il giovane Tommaso Sarasso #23.
Nelle prove cronometrate della mattina, Paolo sfiora la ‘top 10’ per poco più di un decimo e si classifica 11°; Tommaso, alla sua prima esperienza in un contesto così importante e su una pista così selettiva, centra subito la qualifica seppur con un 38° tempo.
Concluse le cronometrate e definiti gli allineamenti dietro i cancelletti, prendono il via le manche di gara. In quella della MX2, Paolo parte subito bene e al termine del primo giro è 9° in classifica. Sino al decimo giro Lugana guida stabilmente all’interno della ‘top 10’ oscillando tra la 9a e la 10a posizione. Negli ultimi giri però, un leggero indurimento degli avambracci non gli permette di esprimersi al meglio, subisce un sorpasso e chiude 11°. Tommaso invece in partenza non riesce ad avere un buono spunto e sul traguardo della prima tornata e nelle retrovie. La sua gara, tutta in rimonta, è vanificata da una caduta a pochi giri dal termine che non gli permette di andare oltre il 34° posto.
Alla manche Supercampione, prende parte solo Lugana. Il lombardo però non riesce a ripetersi in partenza e dopo un avvio di gara a centro gruppo, non riesce a trovare la giusta concentrazione e motivazione per risalire attraverso il gruppo. Una serie di piccoli errori ed una caduta nel corso dell’ottavo giro, non gli permettono di andare oltre il 24° posto finale.
Domenica 7 Marzo, sarà il tracciato ‘Lazzaretto’ di Alghero, in provincia di Sassari, ad ospitare il secondo e penultimo round degli Internazionali d’Italia Motocross.
Paolo Lugana #50: “Prima gara di Riola un po’ sofferta per me. Come sempre la prima gara si fa sentire… La giornata è cominciata bene con un 11° tempo nelle cronometrate mentre nella manche della MX2 avrei potuto fare di più ma l’indurimento degli avambracci non mi ha permesso di andare oltre l’11° posto. Nella Supercampione invece non sono mai ‘entrato’ in gara. Ho fatto tanti errori che aggiunti ad una caduta sul salto d’arrivo mi hanno relegato in 24a piazza. Tutto sommato sono soddisfatto del risultato e l’obiettivo e quello di migliorarmi costantemente.”
Tommaso Sarasso #23: “E’ stato un weekend intenso ma abbastanza positivo; l’obbiettivo era la qualifica per la gara e l’abbiamo centrato. La manche è stata dura ma l’ho portata a termine dando il massimo. Ho fatto esperienza sicuramente, peccato per una caduta nel finale di gara. C’è ancora tanto da lavorare ma io non mollo e darò sempre il massimo per essere al ‘top’. Ringrazio il team e tutti quelli che mi stanno accanto dandomi una mano. Ci vediamo il prossimo weekend ad Alghero per la seconda prova degli Internazionali d’Italia MX. Ciao.”
Diego Porta Variolo (Team Manager): “In questa prima gara degli Internazionali d’Italia corsa qui a Riola, su una pista sempre molto complicata e selettiva, Lugana dopo un ottima qualificazione non è riuscito ad esprimersi al meglio causa indurimento degli avambracci e partenze non al top. Sarasso al debutto fra i grandi ha centrato la qualificazione e ha corso una manche onesta che è servita ad accumulare esperienza in questa sua prima stagione di MX2.Tutti e due i nostri piloti cercheranno di migliorarsi già dalla prossima domenica ad Alghero.”
Testo by Max Serafino – Foto by Stefano Taglioni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here