Nazionale, domani secondo match mondiale contro la Norvegia

Dopo la sconfitta 9-4 contro la Germania nel match d’esordio del Mondiale Top Division di hockey su ghiaccio, Frank e compagni tornano in pista domani alle 12.15 (le 11.15 in Italia) per affrontare la Norvegia nella seconda delle sette sfide del girone preliminare

Matineè azzurro a Riga. Dopo la sconfitta 9-4 contro la Germania nel match d’esordio del Mondiale Top Division di hockey su ghiaccio, Frank e compagni tornano in pista domani alle 12.15 (le 11.15 in Italia) per affrontare la Norvegia nella seconda delle sette sfide del girone preliminare. La partita verrà trasmessa in diretta e in esclusiva sulla piattaforma DAZN. La Norvegia occupa l‘11esima posizione nel ranking IIHF, e nell’ultimo Mondiale disputato a Bratislava si era piazzata al 12esimo posto con 2 vittorie (contro Italia e Austria) e 5 sconfitte.
Rispetto al primo incontro, potrebbe essere schierato sin dall’avvio il difensore Enrico Miglioranzi, che ha raggiunto la squadra nella notte fra giovedì e venerdì dopo il test negativo al Covid-19 e la visita medica per ri-ottenere l’idoneità sportiva. In dubbio, invece, la presenza di Marco Rosa: il senatore della squadra e di tutto il Mondiale, dall’alto dei suoi 39 anni di età, contro la Germania è stato colpito duro da Jonas Müller, che per il brutto fallo ai suoi danni (carica alla testa) è stato espulso. La prima TAC effettuata immediatamente dopo la partita aveva fortunatamente dato esito negativo, ma vista la delicatezza dell’infortunio, lo staff medico e quello tecnico si riservano di prendere una decisione definitiva poco prima del match. I coach della nazionale, coordinati da Greg Ireland, rimasto in Italia a causa della positività al Covid-19, prenderanno nelle prossime ore anche la decisione riguardante il portiere titolare. Dopo la buona prestazione contro la Germania, nel corso della quale è stato subissato di tiri (ben 52), non è escluso che venga concesso un turno di riposo a Justin Fazio, in modo da poterlo avere a disposizione al 100% per la sfida contro il Kazakhstan di lunedì. Nel caso in cui fosse questa la linea scelta, dovrebbe toccare al giovane Davide Fadani, classe 2001, fare il suo debutto assoluto in un Mondiale senior.
Norvegia e Italia si sono affrontate 21 volte in un Mondiale tra Top Division e Prima Divisione, con 5 successi azzurri, 3 pareggi e 13 sconfitte e un computo fra gol fatti e gol subiti di 58-88. L’ultimo scontro diretto risale a Bratislava 2019, quando il Blue Team venne sconfitto 7-1 e Angelo Miceli segnò il primo gol in assoluto della squadra a quella rassegna iridata. Per trovare una vittoria italiana bisogna risalire al Mondiale di Vienna 1996, quando la nazionale allenata da Bryan Lefley si impose 4-0 con reti di Orlando, Topatigh e doppietta di Zarrillo.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa FISG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here