Reazione Bolzano, al Palaonda Znojmo piegato per 3 a 1

Dopo la sconfitta rimediata venerdì sera, l’HCB Alto Adige Alperia rialza la testa

bolzanoBOLZANO – Dopo la sconfitta rimediata venerdì sera, l’HCB Alto Adige Alperia rialza la testa: al Palaonda i Foxes si impongono per 3 a 1 sull’HC Aqotec Orli Znojmo, grazie al goal di Bernard e alla doppietta di Findlay.

Un match di sostanza dei biancorossi, che mettono sul ghiaccio una prova convincente: i tre punti servono a restare al secondo posto in classifica, insieme all’Olimpija, a tre punti di distanza dalla capolista Fehervar.
La cronaca. Nessun cambio nel lineup di coach Doug Mason, eccezion fatta per il portiere: tra i pali parte infatti Justin Fazio.
Il Bolzano rischia subito in apertura, con Fazio reattivo a tu per tu con Fejes, ma i biancorossi hanno un altro atteggiamento rispetto al match di venerdì sera e prendono in mano il pallino del gioco. I Foxes possono giostrare subito in powerplay e, dopo aver colpito una clamorosa traversa con Insam, al 03:19 passano a condurre: errore di Znojmo nel proprio terzo di difesa, puck regalato a Bernard che con un preciso polsino non lascia scampo a Kantor. Passano appena 16 secondi e, ancora con l’uomo in più, i padroni di casa raddoppiano: azione orchestrata magistralmente da Gazley e Mizzi, con quest’ultimo a regalare a Findlay l’assist per il 2 a 0. Bolzano che sfiora anche il tris con Bernard, poi lo Znojmo torna a rialzare la testa e in powerplay fallisce un grande occasione con Svoboda. Un’altra superiorità numerica per i cechi, ma il penalty killing bolzanino lavora alla perfezione: nel finale di frazione c’è spazio per un ultimo brivido, con Gorcik che si divora un goal praticamente fatto a porta sguarnita.
Gioco più spezzettato e meno emozioni nel periodo centrale: l’occasione più ghiotta è prodotta dalla Znojmo, con Svoboda fermato da un grande intervento di Fazio. Il goalie italo-canadese si distingue anche nel finale di tempo: il Bolzano si ritrova per due volte in inferiorità numerica, dando però ancora sfoggio di un ottimo penalty killing e creando anche un’occasione con Catenacci, che conclude di poco fuori dopo una bella azione personale. Cechi di nuovo pericolosi con Gorcik, che impatta male un disco invitante da sotto misura.
Terzo drittel ad alta tensione, con il Bolzano a un passo dal 3 a 0 sull’asse Gazley-Mizzi, ma poi schiacciato da un Znojmo volenteroso. I cechi si fanno sentire dalle parti di Fazio, con Fejes che prima si divora un goal ormai fatto e poi, da due passi, accorcia le distanze: la rete viene però annullata dopo l’istant replay per un fuorigioco. Gli ospiti riescono comunque ad accorciare le distanze al 45:29, con Nemec bravo a finalizzare un’azione ben condotta da Ahl e Svoboda. La reazione dei Foxes è immediata e 64 secondi più tardi Findlay si avventa su un disco vagante, insaccando il 3 a 1. Lo Znojmo prova ad imbastire un tentativo di rimonta, ma la retroguardia biancorossa e Fazio mantengono il risultato fino alla sirena finale.
Bernard e compagni torneranno sul ghiaccio il prossimo weekend con una doppia sfida in trasferta: venerdì 1° ottobre alle 19:15 in casa degli Steinbach Black Wings Linz, domenica 3 ottobre alle 16:00 sulla pista degli iClinic Bratislava Capitals.
HCB Alto Adige Alperia – HC Aqotec Orl Znojmo 3 – 1 [2-0; 0-0; 1-1]
Reti: 03:19 Anton Bernard PP1 (1-0); 03:35 Brett Findlay PP1 (2-0); 45:29 Vojtech Nemec (2-1); 46:33 Brett Findlay (3-1)
Arbitri: Bulovec, Trilar / Hribar, Rigoni
Spettatori: 1.500
Foto e Notizie: Ufficio Stampa HCB Alto Adige Alperia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here