WGC, in Messico parte forte McIlroy, 29esimo Francesco Molinari

Secondi Watson e Thomas e in difficoltà Dustin Johnson, campione in carica

Rory McIlroy, numero uno mondiale e leader con 65 (-6) colpi, è stato il protagonista nel primo turno del WGC Mexico Championship, che sul percorso del Club de Golf Chapultepec (par 71), a Città del Messico, ha aperto la serie delle quattro gare del World Golf Championships. Alti e bassi per Francesco Molinari, al 29° posto con 72 (+1), e giornata difficile per Dustin Johnson, numero cinque del World ranking, e campione in carica, 62° con 76 (+5).
McIlroy, che si è espresso con un eagle, cinque birdie e un bogey, conservando il primato nella classifica mondiale al termine del torneo raggiungerebbe al terzo posto, tra coloro che sono rimasti più a lungo al vertice, l’inglese Nick Faldo, il quale si fermò a 97 settimane, dietro Tiger Woods (683) e Greg Norman (331). Il nordirlandese ha preso due colpi di margine su Justin Thomas e su Bubba Watson (67, -4) e tre su Billy Horschel, Bryson DeChambeau, sul canadese Corey Conners e sul sudafricano Louis Oosthuizen (68, -3). Ha lo stesso score di Molinari anche lo spagnolo Jon Rahm, che con un successo potrebbe far scendere McIlroy da trono, ma che ha iniziato piuttosto male con tre bogey in otto buche, rimediando parzialmente con due birdie in extremis. Accusano un ritardo già importante, 49.i con 74 (+3) Jordan Spieth, l’iberico Sergio Garcia e l’australiano Adam Scott, vincitore domenica scorsa del Genesis Invitational.
Francesco Molinari, che viene da tre tagli consecutivi, è partito dalla buca 10 e ha segnato in successione subito un birdie e un bogey, poi sul 15° green ha realizzato il secondo birdie per scendere sotto par, però due bogey a chiudere lo hanno mandato sopra di un colpo.
Manassero ospite in studio di GOLFTV – Matteo Manassero sarà ospite in studio di GOLFTV nel corso della telecronaca della seconda giornata del WGC Mexico Championship.
Il torneo su GOLFTV – Il WGC Mexico Championship viene trasmesso in diretta e in esclusiva su GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it). Seconda giornata: venerdì 21 febbraio dalle ore 20 alle ore 1. Eurosport2: diretta dalle ore 20,50 alle ore 0,50.
PGA TOUR: NEL PUERTO RICO OPEN AVVIO LENTO DI GEMINIANI E PAVAN – Domenico Geminiani al 67° posto con 72 (par) colpi e Andrea Pavan al 93° con 74 (+2) dopo il primo giro del Puerto Rico Open, che si sta svolgendo al Coco Beach Golf & CC di Rio Grande a Portorico. Il torneo, in concomitanza con il WGC Mexico Championship, permette ai giocatori del PGA Tour esclusi da quella gara di poter comunque svolgere attività in un evento che, di diverso dagli altri, ha solo il montepremi notevolmente più basso rispetto alla media, tre milioni di dollari.
E’ al vertice con 64 (-8) colpi Kyle Stanley, 32enne di Gig Harbor (Washington) con due titoli sul circuito, l’ultimo nel 2017, che ha eguagliato il proprio primato di birdie (nove contro un bogey) e di 18 green in regulation realizzati in un round. Nutrito il gruppo che lo insegue a due colpi composto da Peter Uihlein, Josh Teater, Chris Couch, dall’australiano Rhein Gibson, dall’argentino Emiliano Grillo e dallo svedese Henrik Norlander (66, -6). In 14ª posizione la promessa norvegese Viktor Hovland e difesa del titolo molto difficile per Martin Trainer, stesso score di Pavan.
Geminiani, 23enne nato a Fort de France (Martinica), da dilettante vincitore di alcuni titoli italiani, con primo successo da pro conquistato a 16 anni (Ritz-Carlton Series) e con inizio carriera in Europa, ha viaggiato in par con tre birdie e tre bogey. Andrea Pavan tornato sul circuito dopo il 25° posto nel Barracuda Championship (2019), ha ceduto due colpi al campo con tre birdie, tre bogey e un doppio bogey.
Foto: wikipedia.org
Notizie: Ufficio Stampa Federazione Italiana Golf

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here