Dal 30 aprile nuovi appuntamenti del progetto Storie cucite a mano a Moncalieri

Tutte le informazioni utili per chi volesse partecipare

appuntamenti-progetto-storie-cucite-mano-moncalieriAl Polifunzionale Don P.G. Ferrero di Moncalieri prosegue la Primavera di Storie cucite a mano, progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Sabato 30 aprile dalle 9 alle 16 appuntamento con la formazione per adulti sul “Kamishibai” a cura di Artebambini Edizioni. Il kamishibai, teatro d’immagini di origine giapponese, offre la possibilità di proporre una serie di attività legate al racconto e alla realizzazione di sequenze illustrate. È un invito a raccontare e fare teatro, a scuola, a casa.

Sempre da sabato 30 aprile gli artisti di WASP (acronimo di “Writing and sketching projects”), crew nata nel 2007 che da anni sperimenta tecniche e stili diversi dal tipico binomio puppet/lettering del graffiti-writing alla ricerca di linguaggio personale, in collaborazione con Truly Design Studio, realtà torinese specializzata in arte urbana, illustrazione e grafica per progetti commerciali e artistici, realizzeranno sul pavimento del Polifunzionale un “Multi-playground”, opera artistica con giochi dipinti e arte grafica. Lunedì 2 maggio dalle 17 le famiglie e tutti gli “abitanti” del Ferrero potranno lavorare con gli artisti per contribuire alla realizzazione dell’opera e rendere il Centro Polifunzionale ancora più bello.

Tutti i mercoledì dalle 17 alle 19 proseguono gli appuntamenti con i Community workers per confrontarsi sulla genitorialità, stare insieme, curare il giardino, prendersi cura anche di sé e potare le proprie proposte e competenze da condividere. Per i più piccoli, invece, va avanti “A(p)prendo il futuro” (martedì, giovedì e venerdì pomeriggio), spazio compiti e studio assistito, il percorso di Musical Theatre a cura dell’associazione Musikè (giovedì dalle 17 alle 19) e il Sabato Outdoor nel Parco Le Vallere, grazie alla collaborazione con l’Ente di gestione delle Aree protette del Po piemontese.

Sabato 7 maggio alle 10:30 nel Salone Ovale in scena lo spettacolo “Elisir d’amore” di e con Luigi Orfeo con pupazzi di Stefano Sartore. Una narrazione musicale ispirata all’opera lirica “L’Elisir d’Amore” di Gaetano Donizetti. Volando sulle note dell’orchestra Orfeo racconta la storia d’amore tra Adina e Nemorino, facendo innamorare grandi e piccini di questa grande storia. Un’esplosione di energia, risate ed emozione per tutta la famiglia.

A Moncalieri, il progetto Storie Cucite a Mano – coordinato dalla Cooperativa Sociale Educazione Progetto di Torino (capofila), dall’Associazione 21 luglio Onlus di Roma e da Fermenti Lattici di Lecce, con il monitoraggio della Fondazione Emanuela Zancan e la comunicazione a cura della Cooperativa Coolclub – coinvolge l’Amministrazione Comunale di Moncalieri e l’Unione dei Comuni di Moncalieri, Trofarello e La Loggia, l’associazione Teatrulla, la Cooperativa Sociale P.G. Frassati e l’Istituto Comprensivo Statale “Santa Maria”, che – insieme allo “Stomeo – Zimbalo” di Lecce e al “Giovanni Palombini” di Roma – ospita la sperimentazione delle équipe ad alta densità educativa che affiancano i docenti nel loro compito, con l’offerta di percorsi formativi per insegnanti ed educatori, un fitto cartellone di laboratori per bambini e interventi di progettazione partecipata, insieme alle famiglie, per il restyling degli spazi. L’educativa di plesso è sicuramente l’azione più complessa e innovativa del progetto. La metodologia di riferimento è quella dell’educazione socio/affettiva per promuovere la crescita affettiva, emotiva e socio-relazionale degli allievi sia come singoli che come gruppo. I piccoli alunni coinvolti sono oltre 600 divisi in 30 classi (15 a Moncalieri, 10 a Roma e 5 a Lecce). Nelle altre città Storie cucite a mano ha tra i partner anche ABCittà società cooperativa sociale onlus, Associazione Garofoli/Nexus, Digiconsum, Fondazione per l’educazione finanziaria e al risparmio, In.F.O.L Innovazione formazione orientamento e lavoro, Comune di Lecce, Casa Circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce, Principio Attivo Teatro, PSY Psicologia e Psicoterapia cognitiva integrata.

Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile che nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. Info su www.conibambini.org.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here