“Io Odio – Apologia di un bulloskin” allo Spazio Kairòs

In scena sabato 13 alle 21 e domenica 14 novembre alle 19 allo Spazio Kairòs di Torino

odio-apologia-bulloskin-spazio-kairosTORINO – E’ nato da alcune riflessioni sulle devianze criminali e loro sviluppi, che sorgono spesso in età adolescenziale, “Io Odio – Apologia di un bulloskin”, una produzione Santibriganti, in scena sabato 13 alle 21 e domenica 14 novembre alle 19 allo Spazio Kairòs di Torino, in via Mottalciatta 7.

“Io Odio” è il primo capitolo della trilogia “Indagare il male”. Il secondo sarà “Amo bambini – Confessione di un pedofilo” e il conclusivo “Sei solo mia – tutto quello che ho fatto per lei”.

L’intento della pièce (drammaturgia di Valentina Diana) e della trilogia è indagare la nascita e lo sviluppo del male che è soprattutto maschio, poiché è spropositato il divario: per una donna che si macchia, ci sono cento uomini che delinquono, feriscono, stuprano, uccidono, disprezzano, considerando i fatti, più o meno gravi, di cui si viene a conoscenza e quelli assai più numerosi che restano sconosciuti.

L’obiettivo artistico è quello di sviluppare una riflessione particolarmente forte che si incentri su categorie e loro derive tristemente protagoniste della nostra contemporaneità.
Dal palco, l’odiatore svelerà, provocherà e non avrà remore a dire fino in fondo quello che pensa, raccontando ciò che ha fatto e urlando il suo odio, ormai sdoganato.
Allo stesso tempo cercherà di portare in luce l’ipocrisia, facendo uscire alla luce l’odiatore che è presente in ogni persona.

Lo spettacolo

Lui, l’odiatore, il maschio, si svelerà, vi provocherà, non avrà remore né pudore, dirà fino in fondo quello che pensa, fregandosene se vi darà fastidio, confesserà ciò che prova, racconterà cosa ha fatto, urlerà ai quattro venti il suo odio.

Ora finalmente lo potrà fare: è sdoganato. Ma si divertirà pure a provocarvi, vi sfiderà a non essere ipocriti e a far uscire così il razzista che in fondo è in ognuno di voi, anche se ben nascosto. E quando si sarà reso presente sotto tutti i punti di vista, nudo e crudo, si farà nero profeta di un anelito futuro, pregando per lui e per voi, il dio di un rimpianto passato.

UTILITA

Biglietti: 12 intero; 10 ridotto. Per prenotare gli spettacoli: biglietteria@ondalarsen.org; 3517343492 (da lunedì a venerdì dalle 15 alle 19)

Per acquistare i biglietti online: http://oooh.events.

Hanno diritto al ridotto gli allievi Onda Larsen, Over 65, studenti universitari, under 12.
Necessaria la tessera Arci che si può sottoscrivere in loco.

SABATO 13 ORE 21 e DOMENICA 14 NOVEMBRE ore 19

IO ODIO – Apologia di un bulloskin

Produzione Santibriganti

drammaturgia Valentina Diana

con Luca Serra

scene Marco Ferrero

luci e suoni Niola Rosboch

progetto grafico Silvia Genta

ideazione e regia Maurizio Bàbuin

Fascia d’età: dai 16 anni

UFFICIO STAMPA ONDA LARSEN

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here