A Revello “A ognuno il suo becco”, laboratorio sui becchi degli uccelli per bambini e ragazzi

L’attività è proposta dal Parco del Monviso

revello-laboratorio-becchi-uccelli-bambini-ragazziSabato 2 aprile dalle ore 14, presso il Museo Naturalistico del Fiume Po in piazza Denina 5 a Revello, si svolge “A ognuno il suo becco”, un laboratorio didattico per bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni di età.

Durante il pomeriggio, i partecipanti verranno guidati alla scoperta di alcuni segreti dei volatili, per capire come dal becco di ognuno di loro si possa dedurre il grado di specializzazione raggiunto grazie al percorso evolutivo, che ha portato ogni becco ad adattarsi sempre meglio al “lavoro” che deve svolgere.

L’attività è proposta dal Parco del Monviso, con la collaborazione dell’Associazione di Accompagnatori Naturalistici Vesulus, responsabile del programma di educazione ambientale promosso dall’Ente.

La partecipazione è gratuita, l’evento si svolgerà nel rispetto delle misure legate all’emergenza Covid-19 e al possesso, se dovuto, del green pass. Per ulteriori informazioni e per iscrizioni è possibile contattare l’Associazione Vesulus al tel. 342.9973049 o via mail su vesulus@gmail.com.

Questo laboratorio è il terzo di un ciclo di attività che, a cadenza mensile e fino a giugno, si svolgeranno nei locali del Museo Naturalistico del Fiume Po di Revello o nelle sue vicinanze: il prossimo appuntamento, dedicato al riconoscimento delle erbe spontanee primaverili, è in calendario sabato 7 maggio.

«Il Parco del Monviso continua a investire sui giovani e sui giovanissimi, per stimolarli ad approfondire la conoscenza della natura e delle sue tante curiosità. I ragazzi rappresentano il nostro futuro e per questa ragione ci impegniamo sia nella didattica scolastica che nelle attività laboratoriali come questa. Compatibilmente con l’evoluzione della situazione sanitaria, a Revello proponiamo una serie di iniziative che mescolano con grande equilibrio il gioco e la didattica», ricorda il presidente del Parco del Monviso, Dario Miretti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here