Notte dei Ricercatori Torino e Piemonte 27 settembre 2013, programma e info

Esistono luoghi, tempi, e modi di trascorrere il tempo libero immersi nei meandri della cultura. Questo fine settimana, la città di Torino, si farà promotrice dell’ottava edizione de “La notte dei Ricercatori” che prevede esperimenti, mostre, prototipi e giochi in oltre cinquanta stand sparsi per il centro storico, e non solo, della città. Scienza, letteratura, cinema, storia, arte e molte altre materie, tutt’ora oggetto di studio da parte di critici e scienziati, verranno approfondite, per una maggiore chiarezza a riguardo o per semplice curiosità personale. Ognuna di queste  prevede un’attività o un’iniziativa specifica dedicata. Tra queste, tutte gratuite, ricordiamo:

 

– Una notte fuori dal museo – Si tratta di un laboratorio, organizzato dal Museo Regionale di Scienze Naturali in collaborazione con l’exhibit interattivo di Experimenta , dedicato alla teoria dei frattali “Il Pendolo del Caos-attrattore strano”. Verranno spiegati, per chi non ne fosse a conoscenza, gli studi galileiani sul pendolo e approfondite le regole scientifiche che ne permettono il funzionamento, che verrà rivelato anche praticamente grazie ad un laboratorio della Sezione Didattica. Non mancheranno inoltre spiegazioni circa la suddivisione e l’organizzazione dei musei di scienze naturali, con proiezioni e visite tramite le quali gli interessati potranno osservare rettili, anfibi, molluschi, piante e quant’altro.

 

– Giornata mondiale del cuore- Sezione che ospiterà Cardioteam Foundation Onlus in onore della giornata mondiale del cuore, prevista per domenica 29 settembre, e che approfondirà i temi che vertono sull’organo vitale del nostro corpo e sulle malattie di cui soffe. Ictus e infarti: come è possibile prevenirli? Perché si manifestano? Dopo un accurato chiarimento sarà possibile eseguire delle analisi tramite 3 cardiologi a disposizione del pubblico.

 

– Lagrange un europeo a Torino – Molti conoscono questo scienziato solo per nome, molti altri per i suoi influenti lavori in campo matematico, noncuranti del fatto che, in realtà, questo pilastro della scienza, abbia dato il contribuito in molti ambiti: dall’economia alla fisiologia, dall’astronomia all’acustica. L’Accademia delle Scienze ripercorrerà la storia di Lagrange presentando le sue tre vite nelle tre città che hanno caratterizzato la sua esistenza: Torino, Berlino e Parigi.

 

– Sensi strumenti: Un laboratorio che darà adito a tutti coloro che non sono del mestiere, e non conoscono la disciplina scientifica, di usare gusto e olfatto per scoprire tutti gli aspetti di un alimento: l’aroma il sapore e la consistenza. Ogni 30 minuti si potranno degustare piatti e specialità per sperimentare e mettere alla prova i propri sensi, così da capire come si può distinguere un alimento di qualità e quanto le nostre papille gustative gradiscano ciò che ingeriamo.

 

– Diversità biologica in Africa: Per gli amanti degli animali e della natura, un laboratorio che permetterà di apprezzarne, ancora di più, le varietà. Tramite una cartina dell’Africa di circa 25m2, ognuno di noi si potrà cimentare nel riconoscere le diverse specie animali e vegetali che popolano questa vastissima area del globo. Non meno interessante, e importante, l’opportunità di riconoscere i diversi ecosistemi e di interpretare immagini satellitari del suolo in diversi luoghi e momenti.

 

– I misteri dello storico – Per chi già mastica un po’ di storia, ma anche per i meno informati, il Dipartimento degli Studi storici, che si dirama in ben otto sezioni, darà approfondimenti sulla materia, per infondere la passione verso il nostro passato, per dare un input a tenersi sempre aggiornati, non solo sulla nostra, ma anche sulla storia dei popoli solo apparentemente lontani dal nostro.

 

A ognuno il suo – Il programma, quindi,  vastissimo, riserva molte altre attività specifiche che chiariranno i dubbi di tutti quanti vogliano partecipare. È un modo per dare un input ai giovani di cimentarsi in nuovi studi affinché la cultura non resti solo un hobby, ai meno giovani di tenersi sempre aggiornati e al passo coi tempi. E forse tutti, così, avremo qualcosa da raccontare.

 

Programma dettagliato – Per il programma dettagliato degli eventi a Torino e in piemonte, CLICCA QUI

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Torino o Juventus, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Sagra del tartufo Millesimo Savona 27-29 settembre 2013, concerti, fuochi d’artificio, info

Palio e sagra dell’oca Mortara Pavia 27 – 29 settembre 2013, tre giorni di festa in un’atmosfera medioevale

Festa dell’uva e del vino Carema Torino 26 – 29 settembre 2013, programma, info e contatti

NoFace Beat Club Torino 28 settembre 2013, quando per divertirsi non serve un volto

Visitare Vigevano, Certosa di Pavia e Oltrepo’, un viaggio traeventi e meraviglie del passato

Observe Techno Injection Beat Club Torino 27 settembre 2013, l’elettronica viaggia ai Murazzi

 

Federica D’Ambrosio