Anziana rapinata Asti, fermato presunto responsabile

Le dichiarazioni fornite nel corso dell’interrogatorio hanno determinato il GIP a sostituire la misura della custodia cautelare in carcere con quella dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

rapinaNella serata dell’8 febbraio u.s. personale della Locale Squadra Mobile avrebbe rintracciato e arrestato un uomo domiciliato presso il centro di accoglienza del Comune di Asti, in quanto colpito da ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale ufficio GIP di Asti in ordine al reato di rapina aggravata e lesioni aggravate nei confronti di una anziana.
Secondo quanto spiegato, nelle prime ore della mattina del 6 gennaio u.s. davanti alla Chiesa di San Domenico Savio sarebbe stata aggredita con violenza e trascinata per alcuni metri a terra da uno sconosciuto che si sarebbe impossessato della borsetta che conteneva solamente i documenti ed un paio di occhiali da vista.
In base a quanto appurato, le indagini esperite nell’immediatezza da personale della sezione Volanti e di questa Squadra Mobile sezione antirapina, avrebbe consentito di raccogliere una serie di elementi ed indizi che potevano ricondurre all’arrestato.
L’uomo, a seguito dell’arresto, è stato sottoposto ad interrogatorio di garanza davanti al GIP dr. Alberto Giannone. Le dichiarazioni fornite nel corso dell’interrogatorio hanno determinato il GIP a sostituire la misura della custodia cautelare in carcere con quella dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here