Automobilista sequestrato e rapinato corso Grosseto Torino, aggredito al semaforo per 30 euro

Carabinieri-300x220E’ successo lunedì 31 marzo 2014 a Torino. Due malviventi hanno sequestrato un automobilista, entrandogli nella vettura ferma al semaforo, al fine di sottrargli sia tutti i soldi, sia l’automobile. Dopodiché hanno scaraventato giù dall’auto il conducente e sono scappati a tutta velocità. E’ accaduto in una zona alla periferia nord di Torino, tra corso Grosseto, piazza Rebaudengo e San Mauro, al Parco fluviale del Po.

 

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri della Tenenza di Settimo e della Stazione Torino “La Falchera”, l’automobilista, un libero professionista di 53 anni, era fermo “al rosso” in corso Grosseto quando, all’improvviso, due uomini lo hanno affiancato, hanno aperto la portiera e si sono seduti sul suo veicolo.

 

A questo punto, prima gli hanno puntato un coltello alla gola, poi gli hanno rubato i pochi spiccioli che aveva, circa 30 euro.

 

Ottenuto il danaro, uno dei malviventi si è messo al posto guida, mentre la vittima è rimasta a bordo sotto la minaccia del fendente, impugnato dal complice.

 

Giunti a San Mauro, presso il parco fluviale, i due rapinatori hanno liberato l’ostaggio scaraventandolo fuori dall’auto e sono scappati al volante della vettura.

 

Le indagini dei militari, subito sopraggiunti, hanno permesso di identificare i due criminali: si tratta di due maghrebini di 26 e 36 anni, scovati dai Carabinieri in via Damiano Chiesa 6all’interno di una cascina abbandonata adibita a dormitorio di senzatetto.

 

Proprio nel rifugio dei due, inoltre, i militari hanno trovato vari oggetti rubati, presumibilmente appartenuti ad altri automobilisti, sempre aggrediti e sequestrati ai semafori della città.

 

Per i due uomini sono quindi scattate le manette, con le accuse di ricettazione, rapina e sequestro di persona. 

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

Massimiliano Rambaldi