Capotreno rapinato linea Bardonecchia-Torino, denunciato minorenne

Dopo aver chiamato la Polizia, il personale viaggiante avrebbe fermato il treno nella stazione di Beaulard e ha bloccato le porte.

polizia-4Il fatto è avvenuto ieri mattina su un treno partito da Bardonecchia e diretto a Torino. Poco dopo la partenza da Bardonecchia, il capotreno avrebbe appoggiato il borsello di servizio all’interno del locale guida del macchinista per recarsi in un’altra carrozza.
Secondo quanto spiegato, tornando indietro, pochi minuti dopo, avrebbe visto un ragazzo con il suo borsello e con uno dei martelletti frangi vetro in dotazione al treno da utilizzarsi in caso di emergenza. Nel giubbotto, il ragazzo aveva la pinza obliteratrice e il POS per la biglietteria a bordo treno. Alla richiesta del capotreno di restituirgli l’attrezzatura, il ragazzo, un minore straniero, lo avrebbe minacciato con il martelletto. Il ferroviere avrebbe cercato di bloccare il ragazzo che però sarebbe riuscito a divincolarsi e a fuggire nelle altre carrozze.
In base a quanto appurato, dopo aver chiamato la Polizia, il personale viaggiante avrebbe fermato il treno nella stazione di Beaulard e ha bloccato le porte. Pochi minuti dopo sono arrivati in stazione gli agenti del Commissariato di P.S. di Bardonecchia che avrebbero fermato l’autore del gesto e suo amico, anch’egli minorenne, risultato, però, estraneo ai fatti. L’autore del furto è stato denunciato in stato di libertà per resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale e per rapina.
Attualmente è al vaglio della Polizia Ferroviaria la posizione dei due minori per l’imbrattamento della stazione ferroviaria di Bardonecchia, avvenuto prima dei fatti narrati e accaduti sul treno.