Controlli Pasqua Asti, il lavoro della Polizia di Stato

Con apposita ordinanza il Questore di Asti ha disposto l’intensificazione dei servizi e delle attività di prevenzione dei reati e controllo del territorio

In esito alle decisioni prese in sede di Riunione Tecnica di Coordinamento presso la Prefettura di Asti, con apposita ordinanza il Questore di Asti ha disposto l’intensificazione dei servizi e delle attività di prevenzione dei reati e controllo del territorio, con particolare riguardo alla prevenzione e repressione dei furti in abitazione.
Capillare è stata l’attività di prevenzione delle pattuglie in servizio di controllo del territorio, sia nel capoluogo che in tutte le frazioni del Comune di Asti, proprio per scongiurare malintenzionati in questi periodi di assenza delle persone dalle abitazioni per le gite di Pasqua e di Pasquetta.
Analogamente sono stati intensificati i servizi di competenza a cura della di Polizia Stradale sulle arterie stradali della provincia, con mirati posti di controllo nelle località di accesso o di uscita dalla città, nonché sulla viabilità ordinaria.
Anche in ambito ferroviario il Posto di Polizia Ferroviaria di Asti ha intensificato i controlli su persone in transito, verificando la puntuale osservanza di tutte le procedure di sicurezza previste per i passeggeri, bagagli e merci.
L’attività della Polizia di Stato, nella settimana corrente, quindi, ha permesso di denunciare 3 soggetti per furto aggravato. I tre sarebbero stati sorpresi dalla Volante con uno scatolone di bottiglie di olio e un uovo di pasqua appena asportati da alcuni garage di questo Corso Casale.
Secondo quanto spiegato, inoltre, personale di Volante ha indagato in stato di libertà per furto aggravato in concorso ai danni di un esercizio commerciale di questo C.so Alessandria due giovani donne, sorprese ad asportare prodotti per la pulizia e contenitori alimentari per un valore di circa 70 euro.
Nel complesso, nel periodo in esame, sono stati effettuati n. 52 posti di controllo, identificate n. 837 persone e controllate 413 autovetture. Non ultimo, sono stati intensificherà i controlli nei confronti delle persone che usufruiscono di benefici processuali e penitenziari, con ben 89 controlli al domicilio, senza rilevare violazioni agli obblighi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here