Controlli stazione ferroviaria Avigliana, bilancio

I controlli proseguiranno ancora, per lo meno per tutto il mese di febbraio, volti altresì ad infrenare il pericoloso fenomeno dell’attraversamento di binari

Iniziati già da alcune settimane, proseguono anche nel mese in corso i controlli a tappeto da parte degli  Agenti del Compartimento Polfer Piemonte a Valle d’Aosta nella stazione di Avigliana, non presidiata dalla Polizia di Stato, ma dove gli Agenti Polfer di Bussoleno effettuano un monitoraggio incisivo e di contrasto ai recenti episodi di vandalismo e comportamenti intimidatori all’indirizzo di utenti e  personale delle ferrovie, posti in essere da alcuni gruppi di giovani, nella maggioranza minorenni, sia italiani che stranieri.
Secondo quanto spiegato, negli ultimi 20 giorni, il personale della Sottosezione Polfer di Orbassano e del Posto Polfer di Bussoleno, unitamente ad unità cinofile e pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine messi a disposizione dalla Questura di Torino, nonché a  personale F.S. del Nucleo Antievasione per la parte di competenza, hanno svolto servizi straordinari in stazione, estesi anche alle immediate vicinanze dello scalo.
Nel corso degli stringenti controlli, proseguiti anche nell’ultimo weekend, sono stati identificati una quindicina di ragazzi, tutti minorenni, che in altre occasioni erano stati notati da alcuni viaggiatori disturbare in sala d’attesa; insieme a loro due cittadini stranieri maggiorenni di cui uno con numerosi precedenti di Polizia.
Le posizioni di questi giovani sono al vaglio della Polfer per verificare la possibilità di intraprendere provvedimenti di inibizione anche alla luce delle ultime disposizioni in materia di sicurezza urbana.
I controlli proseguiranno ancora, per lo meno per tutto il mese di febbraio, volti altresì ad infrenare il pericoloso fenomeno dell’attraversamento di binari, responsabilizzando opportunamente i più giovani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here