Controlli straordinari stazioni ferroviarie Torino e Piemonte, i risultati

Numerosissimi gli interventi delle Scorte Polfer a bordo treno richiesti dai Capitreno per comportamenti molesti di viaggiatori, alcuni dei quali accompagnati in Ufficio per i provvedimenti di competenza.

treniGiornata di controlli straordinari della Polizia di Stato in numerose stazioni ferroviarie del Piemonte e della Valle D’Aosta. L’attività è stata promossa a livello nazionale  dal Servizio di Polizia Ferroviaria con lo scopo di mantenere elevati gli standard di sicurezza per coloro che fruiscono del trasporto ferroviario e dei rispettivi ambiti.
Il Compartimento Polfer per il Piemonte e la Valle d’Aosta ha impegnato i propri operatori per effettuare servizi di controllo a viaggiatori e bagagli, sia in stazione che a bordo treno, con particolare attenzione alla salita e discesa dei viaggiatori, ai treni internazionali TGV e Freccia Rossa, oltre che nelle stazioni presidiate anche in alcune impresidiate.
A Torino ed in provincia, oltre alle stazioni principali di Porta Nuova dove i controlli sono stati effettuati dalla mattina alla sera con l’ausilio del personale del V Reparto Mobile  e delle Unità Cinofile Antisabotaggio messe a disposizione dalla Questura di Torino e di Porta Susa, i servizi si sono svolti anche negli scali di Torino Lingotto, Torino Stura e Oulx, hanno interessato anche la stazione di Settimo Torinese, dove ha operato personale della Polfer di Chivasso.
Nella stazione di Biella hanno operato gli Agenti del Posto Polfer di Santhià, mentre gli Agenti dei Posti Polfer di Cuneo e Bra sono stai impegnati rispettivamente presso le stazioni di Fossano ed Alba. Il personale della Sezione Polfer di Novara ha svolto il servizio oltre che nella stazione cittadina anche nella stazione di Orta Miasino nel turno pomeridiano. Nella provincia di Alessandria sono stati effettuati controlli notturni nello scalo di Alessandria, da dove sono state allontanate 11 persone indebitamente presenti e controlli la mattina da parte degli operatori della Sezione di Alessandria e del Posto Polfer di Casale Monferrato presso la stazione di Acqui Terme, mentre a Spinetta Marengo si è recato il personale del Posto Polfer di Tortona. La Sottosezione Polfer di Domodossola ha effettuato i servizi presso le stazioni di Domodossola, Stresa, Borgomanero, Casale Corte Cerro, Gravellona Toce, Ornavasso, Cuzzago, Premosello-Chiovenda, Vogogna, Pieve Vergonte, Piedimulera, Pallanzeno e Villadossola. Assicurati anche i controlli Polfer ai treni merci in transito.
L’attività dell’intera giornata ha visto impegnati n.107 operatori della Specialità, con l’identificazione di 448 persone di cui n.156 straniere e 12 minori, sono stati controllati  a campione n.158 bagagli al seguito, oltre che nel deposito bagagli di Torino Porta Nuova, effettuati anche con l’ausilio di metal detector.
Complessivamente sono stati controllati n. 174 convogli in arrivo e partenza nelle stazioni monitorate. Le stazioni interessate dai servizi disposti sono state complessivamente 46.
La Polfer di Torino Porta Susa rintracciava in stazione un 35enne romano in evidente stato confusionale e smarrimento. Dato notizia alla madre del ragazzo, lo stesso è stato affidato a personale medico del 118 che dopo le prime cure del caso lo ha accompagnato presso l’Ospedale Maria Vittoria di Torino.
Il personale del Posto Polfer di Cuneo ha indagato in stato di libertà una cittadina nigeriana rintracciata all’interno della sala d’attesa della locale stazione, per inottemperanza al decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Torino ed all’Ordine del Questore di Cuneo di abbandonare il territorio nazionale.
Un cittadino italiano residente a Santhià è stato denunciato per false attestazioni al capotreno del RV 2015 declinate per evitare così la sanzione amministrativa comminata perché sprovvisto di titolo di viaggio.
Su segnalazione di alcuni viaggiatori di un treno in arrivo a Novara, il personale della Sezione Polfer sarebbe intervenuto per un’aggressione per futili motivi ad un viaggiatore 60enne da parte di un cittadino italiano 30enne, fermato e denunciato. Allo stesso è stato notificato anche un foglio di via obbligatorio e divieto di ritorno nel comune di Tortona appena emesso dalla Questura di Alessandria.
Nella stazione di Acqui Terme il personale del Posto Polfer di Casale Monferrato che ha operato unitamente alla Polfer di Alessandria ha elevato n. 12 sanzioni per comportamenti illeciti in ambito ferroviario. Numerosissimi gli interventi delle Scorte Polfer a bordo treno richiesti dai Capitreno per comportamenti molesti di viaggiatori, alcuni dei quali accompagnati in Ufficio per i provvedimenti di competenza.
Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here