Coronavirus Moncalieri, sono oltre 500 le richieste di aiuto arrivate in Comune

Sono oltre 500 le domande pervenute in Comune a Moncalieri per chiedere aiuti di vario tipo legati all'emergenza coronavirus

Sono oltre 500 le domande pervenute in Comune a Moncalieri per chiedere aiuti di vario tipo legati all’emergenza coronavirus. Le famiglie continuano ad essere in forte difficoltà per il periodo, a causa del lavoro che non c’è e dei ritardi nell’erogazione della cassa integrazione. I moncalieresi chiedono di tutto: buste spesa, buoni da spendere e aiuti economici per affitti e bollette. Palazzo Civico ha messo in campo parecchi soldi per fronteggiare le richieste. Circa tre milioni di euro pronti a sostenere le richieste della cittadinanza, che si sommano al primo giro di distribuzione di pacchi alimentari effettuato pochi giorni fa. Ma non è tutto, perchè il Comune ha deciso di mettere in campo anche un aiuto concreto per quei negozi che sono chiusi e faticheranno non poco a riaprire dopo due mesi di inattività. Così ecco la possibilità di accedere a contributi a fondo perduto, che l’amministrazione ha deciso di elargire per aiutare il piccolo commercio. Le prime domande che verranno prese in considerazione (da fare sul sito del Comune) sono quelle di chi è rimasto completamente fermo nel corso dell’emergenza, non lavorando neppure con servizi di asporto.
Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here