Falsi disoccupati scoperti da Guardia di Finanza Pinerolo, sanzioni e denunce

La Guardia di Finanza ricorda come questi comportamenti fraudolenti, non solo danneggiano l’Ente che eroga il contributo, ma anche tutti i cittadini

Avrebbero dichiarato falsamente di essere disoccupati e indigenti per sottrarsi al pagamento del ticket sanitario.
Secondo quanto spiegato, per questo motivo la Guardia di Finanza di Torino, al temine di un’indagine, ha sanzionato una decina di persone residenti nel Pinerolese, denunciandone due alla Procura della Repubblica per il reato di falso.
In base a quanto appurato, i controlli, conclusi dai finanzieri della Compagnia di Pinerolo, avrebbero accertato come i soggetti coinvolti, cittadini italiani ma anche stranieri, attraverso false dichiarazioni che attestavano il possesso di redditi irrisori, inesistenti o addirittura di essere disoccupati, avrebbero avuto accesso all’esenzione dal pagamento del contributo sanitario per prestazioni farmaceutiche e medico specialistiche, sottraendosi in toto al pagamento del “ticket” regionale; questo, indipendentemente dalla loro reale posizione economica, dimostratasi, come hanno appurato gli inquirenti, migliore rispetto a quella reale.
I responsabili sono stati sanzionati per migliaia di euro, oltre a ciò, per alcuni di essi è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria per indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato e per false dichiarazioni.
La Guardia di Finanza ricorda come questi comportamenti fraudolenti, non solo danneggiano l’Ente che eroga il contributo, ma anche tutti i cittadini che vedono aumentare i costi dei servizi pubblici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here