Indagini ATC Torino, eseguiti due nuovi arresti

Carabinieri-300x199Nel corso delle prime ore della mattinata è stata data esecuzione da parte dei Carabinieri della Sezione di PG della Procura della Repubblica e dei Finanzieri del Comando Provinciale Gruppo Torino ad una ordinanza applicativa della misura cautelare in carcere nei confronti del Direttore generale di un’azienda e degli arresti domiciliari nei confronti di un altro manager di una seconda azienda per il reato di corruzione.

 

Si tratta dello sviluppo delle indagini afferenti alle falsificazioni degli stati avanzamento lavori relativi ai lavori dati in affidamento dalla A.T.C. di Torino ad una di queste società, indagini che sfociavano nell’ordinanza applicativa di misure cautelari emessa in data 13 marzo.

 

Le indagini condotte successivamente alla esecuzione della prima ordinanza hanno consentito di acquisire indizi della sussistenza di plurimi episodi di corruzione per ottenere l’affidamento di lavori, di cui questi arresti costituiscono il primo approdo.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Foto curiosa Torino, lo scatto su un tram zona Mirafiori

Rissa giardini ex GFT corso Vercelli Torino, le foto

Campo nomadi Lungo Stura Lazio Torino, le foto di un lettore: “E’ una discarica, basta!”

Scippi via Borgaro Torino, la rabbia di un residente “Fate qualcosa!”

Massimiliano Rambaldi