Rapinatore seriale Ciriè, incastrato da un neo e un tatuaggio

A tradirlo ci sarebbero stati un neo ed un tatuaggio riconosciuto dalle vittime.

CarabinieriI Carabinieri del nucleo investigativo hanno arrestato un 38enne residente a Ciriè, poiché ritenuto responsabile di cinque rapine armato di taglierino.
Secondo quanto spiegato, l’uomo sarebbe ritenuto responsabile dei seguenti colpi:
Avrebbe colpito il 20 Agosto 2016 in un supermercato di corso Vigevano, ma anche il 19 Settembre 2016 presso una filiale Banca Intesa Sanpaolo in via Pietro Cossa.
Il 20 Settembre 2016 a un dipendente del Credito del Piemonte, agenzia di Gassino Torinese; sempre 20 Settembre 2016 (tentata rapina) Banca Intesa Sanpaolo, di Torino, corso Sebastopoli.
Il 20 Settembre 2016 avrebbe colpito l’Istituto di credito “Banca del Piemonte”, agenzia di Gassino Torinese. A tradirlo ci sarebbero stati un neo ed un tatuaggio riconosciuto dalle vittime.